La fotonotizia di Positano News

“Antonella Lembo” interviene Confitarma, nessun marittimo sarà mai dimenticato.

Alcuni giorni fa, facendo da eco a un bell’articolo di Natascia Festa sul Corriere del Mezzogiorno del Primo novembre 2020, abbiamo scritto del momento drammatico che stanno vivendo alcuni nostri concittadini di Sant’Agnello e Vico Equense imbarcati sulla “ANTONELLA LEMBO“, nave Bulk Carrier della Fertilia, così come di altri marittimi campani della “Mba Giovanni”  dell’armatore Michele Bottiglieri, entrambi gli equipaggi in attesa di avvicendamento bloccato dalle norme contro la diffusione del contagio Covid in Cina, Paese dove le due navi avrebbero dovuto scaricare le loro merci. A tal proposito accogliamo le puntualizzazioni di Confitarma. La Confederazione Italiana Armatori, da sempre attenta alla salute degli equipaggi, sottolinea come  fin dal mese di marzo 2020 ha costituito al suo interno un gruppo di lavoro dedicato all’individuazione di concrete soluzioni alla problematica degli avvicendamenti, evidenziando da subito la necessità di istituire a livello internazionale corridoi di transito per i marittimi. Insieme alle Amministrazioni competenti Confitarma si è adoperata concretamente al fine di consentire gli avvicendamenti degli equipaggi italiani. Venendo al caso concreto della “Antonella Lembo” i marittimi “non sono stati dimenticati” la Compagnia è impegnata attivamente nella soluzione del problema dovuto alla burocrazia cinese e alla gestione delle autorità cinesi delle pratiche di imbarco/sbarco in questa pandemia. Si sta procedendo a sollecitare le autorità doganali e gli uffici di immigrazione cinesi al fine di velocizzare le pratiche e permettere l’avvicendamento, e il successivo ritorno a casa dei marittimi campani. Per approfondimenti consiglio la lettura della lettera del direttore di Confitarma Luca Sisto sul Corriere del Mezzogiorno edizione del 3 novembre 2020.

a cura di Luigi De Rosa

Commenti

Translate »