Anacapri piange la morte prematura dello chef Antonio Mazzella, scomparso a 54 anni

Anacapri piange la morte del grande chef Antonio Mazzella, venuto a mancare prematuramente all’età di 54 anni. La cucina, il mare e il Napoli erano le tre più grandi passioni di Antonio. Cuoco di grande esperienza, fin da giovane aveva spesso lasciato l’isola di Capri e la sua Anacapri per perfezionare la sua tecnica culinaria.

Figlio d’arte, amava la cucina classica, in particolare quella tipica napoletana e caprese, che sapientemente “aggiustava” rendendo originali i piatti con il suo estro. Ha gestito a lungo ristoranti sia a Capri che all’estero. Da tempo viveva alle Mauritius, dove era il proprietario del ristorante rigorosamente italiano “da Antonio e Giulia”, ma tornava spesso nella terra natìa a cui era legatissimo.

Amava alla follia il mare, le lunghe nuotate, gli sport acquatici. E il grande Napoli di cui era tifosissimo. Come ricorda Capri news, Antonio era un uomo di grande compagnia, era un combattente, una di quelle persone “toste”. Era coraggioso e testardo. Non si fermava di fronte agli ostacoli. Anzi affrontava le difficoltà a testa alta e sempre con il sorriso e con la positività, come ha fatto fino all’ultimo delle sue forze.

Condoglianze dalla redazione di Positanonews.

Commenti

Translate »