Amalfi, il sindaco Milano risponde a Del Pizzo: “Ben venga la collaborazione!”

Più informazioni su

Amalfi. Parla il sindaco Daniele Milano in risposta a un post di Alfonso Del Pizzo, guida della minoranza. “Apprendo dai social la proposta del dott. Alfonso Del Pizzo, capogruppo di minoranza, di unire le forze e costituire un gruppo integrato per la gestione dell’emergenza. Ben venga la collaborazione, se realmente spassionata. All’atto dell’insediamento ho dichiarato che “di fronte a una mano tesa avremmo tenuto la porta aperta” ed intendo assolutamente tenere fede a questo principio. Al tempo stesso chiedo al dottore Del Pizzo se parla a nome di tutta la minoranza e se è lui a dettare la linea prevalente. Se è quella della collaborazione, da lui invocata, o quella della bagarre social e della disinformazione dilagante condotta dal consigliere De Luca, cui è unito da recente amicizia politica. Oltre alla mano tesa, l’altra a che gioco gioca? Sgombriamo il campo dai dubbi e sarà collaborazione vera! Senza attendere il Consiglio Comunale, caro dott. Del Pizzo, sentiamoci già oggi per conoscere le tue proposte operative“.

Riportiamo che il post di Del Pizzo: “Eg.dr.Daniele Milano Sindaco di Amalfi. L’andamento della pandemia in costa d’Amalfi,sta sfuggendo di mano,come si evince dal numero di pazienti affetti da sars-cov2,con un rapporto tra pazienti affetti e tamponi effettuati,ben superiore al 15%.Da un’età media di 40_50 anni l’influenza da covid 19 si sta estendendo all’interno delle famiglie con grosse problematiche per gli anziani.Ad Amalfi purtroppo,la situazione non è sotto controllo,come si vorrebbe far credere.Non do colpa a nessuno,ma è il momento di unire le forze e cercare di arrestarel’avanzata del virus.La asl,nonostante l’abnegazione e l’impegno dei medici ed infermieri incaricati del servizio,non è in grado di far fronte ad un carico di lavoro veramente eccessivo.Alla luce di ciò, come capogruppo di “Amalfi Rinasce”chiedo la convocazione di un consiglio comunale per la nomina di una commissione per la gestione integrata di questo grave problema.costituire una task Force territoriale usufruendo della volontaria disponibilità di medici ed infermieri che mettono le loro competenze al sevizio della città. Le problematiche in oggetto sono tante,non solo sanitarie ma anche sociali ed economiche,che necessitano di essere affrontate con competenza ,forza e determinazione“.

Più informazioni su

Commenti

Translate »