Agerola: dal 6 al 9 novembre 19 nuovi positivi e 2 guariti

Più informazioni su

Situazione Covid ad Agerola. Due cittadini guariti e diciannove nuovi casi positivi dal 6 al 9 novembre. Lo comunica il sindaco Luca Mascolo.

Nessun territorio è immune da questo subdolo nemico invisibile. Siamo nel pieno della seconda ondata e l’aumento dei casi anche ad Agerola si inquadra, quindi, in questo contesto. Le comunicazioni ufficiali che riceviamo dalle autorità sanitarie riguardano i tamponi processati sia dai laboratori privati che pubblici. Stiamo compiendo uno sforzo enorme nelle attività di tracciamento dei contatti. Di concerto con la nostra Asl di competenza stiamo effettuando decine di tamponi, intensificando i controlli e puntando a spezzare le catene di contagio. Nello stesso tempo stiamo effettuando anche i tamponi di controllo ai cittadini già positivi, in attesa e nella speranza di poterne accertare l’avvenuta guarigione il prima possibile.

Purtroppo, da soli non riusciamo a combattere il virus. Abbiamo bisogno della collaborazione di tutti. Un’alta percentuale di contagi si registra dentro le nostre case. Il virus si annida nel luogo più sicuro per eccellenza. Dobbiamo prestare massima attenzione anche in casa, nei contatti con gli stessi familiari conviventi. Non dobbiamo ricevere in casa amici e parenti non conviventi. Pranzi e cene al di fuori del proprio nucleo familiare vanno assolutamente evitati. È necessario remare tutti nella stessa direzione per superare questa fase così complessa. Affrontare il Covid-19 fianco a fianco significa costruire la risposta più efficace che ci condurrà senza dubbio alla vittoria.

Ad oggi: Registriamo un totale di 28 cittadini guariti. 19 sono i nuovi casi di positività accertati dal 6 al 9 novembre, per un totale di 53 positivi attuali. Tutti si trovano in quarantena. A loro, oltre a garantire adeguata assistenza, auguriamo una pronta guarigione. IMPORTANTE: chi ha avuto contatti con un caso positivo ha l’obbligo di quarantena di 14 giorni dall’ultima esposizione se non avverte alcun sintomo, oppure quarantena di 10 giorni dall’ultimo contatto e tampone da effettuare alla scadenza del decimo giorno”.

agerola covdi

Più informazioni su

Commenti

Translate »