Zanichelli, la parola Cazzimma entra ufficialmente nel vocabolario

Più informazioni su

Cazzimma è un termine dialettale molto usato in Campania e che racchiude un significato anche difficile da spiegare a parole. Nell’edizione 2021 del vocabolario Zanichelli, secondo quanto riportato da Il Mattino, è entrato ufficialmente tra i lemmi. Insieme ad altre parole “strane” come acchiappaclic, azzardopatia, blastare, pescetariano, olocrazia e altri ancora tratti dal linguaggio comune o forme dialettali, colloquiali o gergali come cazzimma, inflaccidire, maldigerito, cucuzzaro o ingarellarsi e locuzioni come, ad esempio, leone da tastiera, binarismo di genere o cigno nero.

Sono anche presenti, naturalmente, i «prestiti» da altre lingue, parole e locuzioni come sleeping, quenelle, co-sleeping, capsule collection e revenge porn.

Ecco come Treccani spiega il significato di cazzimmai:

  1. Atteggiamento o comportamento improntato a furbizia opportunistica e cinica, teso a ottenere il proprio esclusivo tornaconto senza preoccuparsi del fatto di poter in tal modo nuocere ad altri.

  2.  Cattiveria, perfidia, malvagità anche gratuita, immotivata.

  3.  Atteggiamento o comportamento deciso, risoluto o anche aggressivo, interpretato favorevolmente come espressione di forza e personalità.

Più informazioni su

Commenti

Translate »