Vico Equense, caos pronto soccorso. L’intervento di Ciro Maffucci: “L’ospedale non sarà chiuso”. Medici per ora al Covid Centre di Bosco

Vico Equense (Napoli). Non si placano le proteste dei cittadini in seguito alla chiusura, a partire da oggi, del pronto soccorso dell’ospedale De Luca e Rossano, oltre ai reparti di medicina e chirurgia. Si tratta di reparti che, fino alla loro chiusura tiravano avanti grazie al supporto di alcuni medici per la mancanza di personale. Restano aperti, invece, i reparti di ginecologia e pediatria con i rispettivi pronto soccorso. Le rivolte hanno generato forti tensioni a Vico Equense che, paradossalmente, ha perso il pronto soccorso quando l’emergenza sanitaria si è fatta più acuta. A Vico, infatti, si contano quasi 70 cittadini positivi al covid-19 con tanto di lockdown nella frazione di Ticciano.

ciro maffucci vico equense

A tal proposito è intervenuto il consigliere comunale di opposizione, Ciro Maffucci, il quale parla di un dibattito con il direttore dell’Asl Gennaro Sosto e di alcuni chiarimenti, che fanno riferimento ad una riapertura del nosocomio una volta terminata l’emergenza.

Il direttore Sosto ci ha spiegato le motivazioni che hanno portato a questa scelta, che non è legata al nostro ospedale o contro la nostra città, ma è legata a dei dati di fatto – ha chiarito Maffucci. L’ospedale di Boscotrecase, lunedì ha perso cinque unità mediche ammalate di covid. Ha ampliato le postazioni per i malati di trenta unità, quindi: maggior numero di postazioni, minor numero di medici. I nostri medici dovranno implementare il personale di questo ospedale. L’ospedale di Torre del Greco è stato chiuso completamente, compreso il pronto soccorso, ed è diventato un ospedale covid con trenta posti occupati in 48 ore.

E’ diventata una vera e propria battaglia – prosegue il consigliere – , ma dobbiamo essere uniti e soprattutto non dobbiamo farci prendere dall’emotività, dobbiamo rispettare le regole ed essere coerenti con la situazione. L’0spedale non sarà chiuso, anzi il direttore ci ha fatto vedere ciò che è stato programmato per l’ospedale, come l’acquisto di letti e attrezzature.

Nel progetto dell’ospedale unico, quello di Vico rimarrà nella catena sanitaria della penisola sorrentina, ruolo e obiettivi da definire. Oggi è SICURO che a termine di questa situazione, l’ospedale tornerà a svolgere la propria funzione per la nostra comunità –ha concluso Ciro Maffucci.

Commenti

Translate »