Vali Myers, la strega di Positano: il nuovo risveglio che aspettiamo anche noi

Vali Myers, la strega di Positano. Noi di Positanonews, tra l’altro, abbiamo contribuito a salvare l’Oasi Vallone Porto di Positano da lavori che l’avrebbero distrutta, commissionati dalla Comunità Montana dei Monti Lattari. Positanonews, il WWF, Posidonia e altre associazioni ambientaliste salvarono questo posto, di cui riportiamo il post di Su Per Positano.

Nel 1952, dopo un tormentato periodo parigino, Vali ed il suo compagno Rudy Rappold, decisero di vivere a Positano, in un piccolo rudere nel Vallone Porto, circondati dalla natura incontaminata, cani, pecore e la piccola Foxy, loro amata volpe. Definita da Gianni Menichetti “un’amazzone”, Vali incarna ed anticipa lo spirito hippie nella scelta di vita ascetica ed ancestrale dove l’uomo parla lo stesso linguaggio della natura. Il suo lavoro esprime il magico spirito femminile, trasportando visioni mistiche in opere psichedeliche dai colori vibranti. Il suo stile di vita la incorona musa ispiratrice di artisti quali Francesco Scavullo, Patti Smith e Marianne Faithfull. Una donna che, come molti altri artisti, sceglie la nostra amata Positano come luogo di rifugio e fonte d’ispirazione.

Oggi vogliamo celebrarla con le sue stesse parole:
“Il Porto è il mio regno sul mare. Ha fatto rinascere il mio spirito… Un nuovo risveglio”.

Fonte: www.valimyerstrust.com

Commenti

Translate »