Tra Genoa ed Inter, vince la noia!

Più informazioni su

Tra Genoa ed Inter, vince la noia!

Se Atene ride, Sparta piange.  Parafrasando questa fase si possono spiegare i due  diversi stati d’animo delle due squadre di Genoa. La squadra di Maran è tenuta a rispondere alla vittoria della Samp di Ranieri contro l’altra squadra nero-azzurra della serie A, l’Atalanta. Se fosse stato vivo il grande e sempre rimpianto Beppe Viola sicuramente avrebbe detto che sarebbe stato meglio commentare un’altra sfida tra Genoa ed Inter, perché questa odierna è stata di una bruttura unica. Nel primo tempo le squadre si studiano così tanto da annoiare anche i pochi spettatori presenti al Ferraris di Genova. Il copione vede l’Inter dettare i lenti tempi della partita agendo con passaggi orizzontali e sterili. Per la cronaca sportiva si contano due occasioni da rete, entrambe di marca nero-azzurra. Il Genoa si limita solo a difendere lo 0-0 La prima vera azione è un tiro di Vidal che viene stoppato da Bani, Ancora l’Inter per un dubbio fallo di Goldaniga su Lukaku. Nel secondo tempo non c’è cambiamento di ritmo. Conte stufo di Eriksen scolastico, lo sostituisce con Barella. Il centrocampista azzurro si rende subito protagonista offrendo il pallone del vantaggio interista a Lukaku (65’). Al 71’ l’Inter chiude la pratica. Calcio d’angolo, Ranocchia agisce da Pivot e passa a D’Ambrosio che di testa insacca. La sfida finisce qui. L’Inter passa al Ferraris, ma che noia, maledetta noia. Unica nota lieta la prestazione di personalità del giovane rosso-blu Rovella.

GENOA-INTER: NUMERI E STATISTICHE

GENOA (3-5-2): Perin; Bani, Zapata, Goldaniga; Ghiglione, Behrami (16′ st Radovanovic), Badelj (16′ st Zajc), Rovella (39′ st Melegoni), Czyborra (1′ st Pellegrini); Pandev, Pjaca (20′ st Shomurodov). A disposizione: Paleari, Marchetti, Dumbravanu, Masiello, Biraschi, Parigini, Destro. Allenatore: Maran

INTER (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Bastoni; Darmian (35′ st Kolarov), Vidal (35′ st Nainggolan), Brozovic, Perisic (13′ st Hakimi); Eriksen (13′ st Barella); Lukaku, Lautaro (27′ st Pinamonti). A disposizione: Padelli, Stankovic, De Vrij, Moretti, Vezzoni, Carboni, Satriano. Allenatore: Conte

ARBITRO: Massa di Imperia

MARCATORI: 19′ st Lukaku (I), 34′ st D’Ambrosio (I).

NOTE: Ammoniti: Bani (G); Lautaro Martinez (I). Recupero: 3′ st.

Più informazioni su

Commenti

Translate »