Sorrento, ospedale in difficoltà: pronto soccorso e tenda saturi. Turni massacranti per il personale

L’ospedale “Santa Maria della Misericordia” di Sorrento, così come il resto delle strutture sanitarie campane, è letteralmente al collasso. La causa? Non solo contagi tra medici, infermieri e ausiliari, ma anche ricoveri eccessivi che un ospedale come quello sorrentino, malgrado sia organizzato meglio di quanto si pensasse per questa pandemia, non può reggere.

ospedale sorrento

I reparti stringono i denti per non ritrovarsi costretti a chiudere come avvenuto a Vico Equense e Castellammare di Stabia. Il pronto soccorso è saturo, e lo sono anche le tende per l’isolamento allestite dagli inizi dell’emergenza. Per non parlare del reparto di Cardiologia in cui si registrano medici e infermieri positivi al covid-19. Al nosocomio sorrentino, il personale sanitario è letteralmente allo stremo, con turni massacranti durante i quali non bisogna mai trascurare le altre patologie che, a causa del covid-19, sono sempre più trascurate in Italia.

 

Commenti

Translate »