Sant’Agnello, Striscia la Notizia torna all’Housing Sociale. Le famiglie: “Non possiamo più aspettare!”

Chiediamo alla Procura Di depositare al più presto la perizia e darci risposte concrete. Non possiamo più aspettare siamo senza casa! Ogni giorno che passa è un morire dentro – queste le ultime dichiarazioni delle 53 famiglie in attesa di una casa dall’Housing Sociale di Sant’Agnello.

Il grido d’aiuto non è passato inosservato alle telecamere di Striscia la Notizia che, dopo aver promulgato l’allarme in tv lo scorso giugno, tornano con l’inviata Rajae Bezzaz a dar voce in capitolo agli affidatari. Il servizio andrà in onda nei prossimi giorni su Canale 5.

Ricordiamo che è stato confermato il sequestro per il complesso residenziale lo scorso giugno e le 53 famiglie non hanno potuto, per il momento, accedere agli appartamenti. Il Tribunale del Riesame di Napoli, infatti, ha rigettato il ricorso con cui si chiedeva di rimuovere i sigilli e permettere l’accesso alle case. Il sequestro imposto dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata ai palazzi è scattato poche ore prima rispetto all’assegnazione ufficiale ed all’ingresso degli aggiudicatari nei rispettivi immobili.

L’inchiesta coinvolge la società che nel 2016 ha ottenuto il permesso a costruire, la Shs i cui due amministratori, l’ingegnere Antonio Elefante ed il commercialista Massimiliano Zurlo, risultano iscritti nel registro degli indagati. Coinvolti anche i rappresentanti di New Electra, Francesco Gargiulo e Danilo Esposito, amministratori della ditta edile di Piano di Sorrento che si è occupata dei lavori.

 

Commenti

Translate »