Positanonews è un giornale fatto da tantissime persone, non è Michele Cinque , ma una società che insieme porta avanti un cammino fatto da tanti sacrifici, errori e continui successi

Come nelle grandi squadre non c’è un solo protagonista al base di un successo, fatto da sacrifici ed errori, ma tanti. Spesso mi sento chiamato in causa per articoli, foto, post e quant’altro- A prescindere da torti o ragioni, sia per i meriti, sia per i demeriti, non tutto quello che fa Positanonews è Michele Cinque, anzi. L’uso stesso dei social , anche personali, visto che è diventato un punto di riferimento, è affidato spesso, quando si tratta di condivisioni e lavoro, alla società. Pro bono pacis nessuno ha intenzione di alimentare scontri sopratutto in questi momenti difficili per tutti a causa della crisi dovuta dal coronavirus covid-19 alimentata dall’incapacità della politica. C’è chi si lamenta di una foto, chi di un articolo,  che era poi un servizio della Rai, in penisola sorrentina a proposito di una vicenda, oppure in costiera amalfitana notizie date da fonti autorevoli che poi non sono state confermate. Già in passato diverse notizie date, con smentite, che noi abbiamo riportato correggendo la stessa notizia data da noi,  con puntualità , poi si sono rivelate vere, le accuse di fake news a una testata , prima infraprovinciale della Campania, che è considerata fra le più autorevoli del Sud Italia con i suoi 15 anni di storia, sono spesso state pretesto per nascondere la verità. Ma gli errori sono dietro l’angolo, come ben sanno tutti i giornali del mondo , da Repubblica al New York Times, la professionalità sta nel riportare tempestivamente l’eventuale correzione. Ma come nascono certe notizie? Come pure arrivano certe foto?  Spesso sono fonti dirette che a volte non vogliono apparire, a volte invece si fanno intervistare e registrare come la preside Hutter ripresa da noi in esclusiva o l’anteprima della candidatura di Vespoli a Positano o la nomina del direttore generale della Fondazione Ravello, alla fine tutte notizie rivelatesi vere. Dietro tutto questo non c’è una sola persona, ma una squadra, e ad essa che bisogna rivolgersi, affinchè ascolti la gente e sia al servizio del popolo, l’unica linea ordinata dal direttore è questa, poi affrontino le varie problematiche,  ogni giorno una nuova da Sorrento ad Amalfi, quando possiamo interveniamo spontaneamente , quando non rispondiamo personalmente a telefonate e messaggi su miriadi di profili social è perchè siamo esseri umani.  Se vi sono delle lamentele o contestazioni interveniamo , vi è un giornale che è sempre disponibile , con gentilezza, basta mandare una mail a info@positanonews.it e whatsapp 3319461909

Commenti

Translate »