Positano. Il sindaco: “Il mio primo evento pubblico legato alla cultura, su questo vogliamo investire per il rilancio del Paese” video

Più informazioni su

Positano. Il sindaco: “Il mio primo evento pubblico legato alla cultura, su questo vogliamo investire per il rilancio del Paese”.

Positano. Il saluto del sindaco Giuseppe Guida allo scrittore Raffaele La Capria

A Positano, la perla della Costiera Amalfitana, è il giorno dedicato allo scrittore napoletano Raffaele La Capria. La città di verticale gli rende il dovuto omaggio ricordandolo nella XXVIII edizione della rassegna letteraria “Positano Mare, Sole e Cultura”. Nel corso di questa serata, Positanonews ha potuto ascoltare la parole del sindaco Giuseppe Guida: “Positano è sempre Positano. Veramente non ci siamo fatti mancare niente per questo inizio di mandato e di legislatura. Questa sera sono particolarmente contento e felice perché è il mio primo evento pubblico da sindaco di Positano ed iniziare dalla cultura è sicuramente un inizio positivo. Un inizio positivo per una rassegna di “Mare Sole e Cultura” che è certamente la rassegna culturale più longeva che abbiamo qui a Positano. E voglio veramente ringraziare l’amico Enzo D’Elia per tutto il lavoro profuso in questi anni per portare avanti con grande successo la rassegna letteraria. Certamente il pensiero e l’augurio da parte mia, dell’amministrazione, ma anche di tutta la cittadinanza di Positano, va al maestro La Capria, che abbiamo avuto il piacere e l’onore di avere qui per il compimento del suo novantottesimo compleanno. È veramente un privilegio per noi”, ci ha detto.

“Certamente lui rappresenta una delle personalità più autorevoli della letteratura del Novecento – ha aggiunto il primo cittadino -, quindi averlo qui questa sera è veramente un onore. Dobbiamo solo apprendere, conservare e cercare di tramandare quello che questa sera possiamo apprendere dalla serata, dall’incontro e dalla presentazione del suo libro”.

“Ripeto che iniziare proprio dalla cultura il mio primo evento pubblico è qualcosa di significativo perché, l’ho detto più volte, su questo noi vogliamo investire per rilanciare Positano e per fare in modo che si ritorni al più presto alla normalità. È ovvio che il pensiero non può che andare agli anni di Leoni al sole, perché quelli sono stati gli anni della nascita di questo paese, che dopo tanto lavoro è arrivato ad essere la meta internazionale turistica che oggi conosciamo, per cui vogliamo ripartire da quel ricordo per poter, già dall’anno prossimo, essere di nuovo quello che eravamo l’anno prima”, ha concluso.

Più informazioni su

Commenti

Translate »