Meta, il sindaco Giuseppe Tito sul problema della sicurezza scolastica: si valuta anche l’ipotesi della didattica a distanza segui la diretta

Meta. Il sindaco Giuseppe Tito interviene in serata con una nuova diretta premettendo che la situazione purtroppo non è delle migliori. Inizia il suo messaggio con la bella notizia dei tre concittadini guariti dal Covid, bilanciata però dai cinque nuovi casi positivi registrati nella giornata odierna.

Ma il primo cittadino si concentra, in particolare, sul tema della scuola, assicurando di essere in stretto contatto con il dirigente scolastico ed affronta il problema del bambino di II media risultato positivo al Covid. In sinergia con l’ASL NA 3 Sud si è deciso di chiudere la classe in via precauzionale ed attivare tutte le procedure per permettere ai bambini ed agli insegnanti di poter andare a fare il tampone.

Sia in Italia che in Campania registriamo un aumento esponenziale dei casi. La Campania risulta la regione italiana più colpita. Da un lato abbiamo riscontri che la maggior parte dei positivi sono asintomatici e non necessitano di ricovero ospedaliero. Però in questo momento l’asticella si alza ed il sindaco sottolinea di dover fare delle scelte dettate dal suo ruolo e dall’autorità sanitaria che gli compete sul territorio.

Afferma come, pur avendo lavorato durante l’estate per predisporre tutti gli interventi atti a garantire il rientro in classe a tutti con il dovuto distanziamento, davanti agli ingressi delle scuole si creano ogni giorno assembramenti dovuti anche agli spazi limitati. Domani mattina  il primo cittadino avrà un incontro con il dirigente scolastico per valutare eventuali proposte e soluzioni che potrebbero essere ad esempio l’allargamento degli orari di ingresso in modo da scaglionarli oppure pensare alla didattica a distanza.

Ma ascoltiamo la diretta del sindaco Giuseppe Tito per conoscere il punto della situazione direttamente dalla sua voce

Commenti

Translate »