Maiori. Arrivano i risultati dei 172 tamponi, sono 7 i nuovi positivi. Il sindaco: “La percentuale del 7% ci fa ben sperare” segui la diretta

Più informazioni su

Maiori. Arrivano i risultati dei 172 tamponi, sono 7 i nuovi positivi. Il sindaco: “La percentuale del 7% ci fa ben sperare”.

“Vi do aggiornamenti sulla situazione emergenziale della nostra città”. Ha esordito così il sindaco Antonio Capone in una nuova diretta sulla pagina Facebook istituzionale del Comune di Maiori. “Stamattina ci sono arrivati i risultati dei 172 tamponi che abbiamo fatto nei giorni scorsi, e purtroppo dobbiamo riscontrare altri nuovi sette casi positivi. Quindi in questi 172 tamponi processati, 7 casi positivi nuovi. In questi tamponi che abbiamo fatto nei giorni precedenti vi sono anche i dipendenti comunali, tra essi non vi è nessun nuovo caso positivo. Quindi da lunedì la macchina comunale tornerà a funzionare, anche con le limitazioni dovute all’emergenza in corso. Riepilogando, a Maiori ci sono attualmente 44 casi positivi, su 568 tamponi processati, con una percentuale del 7%, che è leggermente al di sotto di quella regionale. È una percentuale importante, che ci fa capire che andando oltre che quelli che sono i tamponi relativi a quei cluster che ci hanno fatto contare tanti positivi, la città ha un contagio normale alle altre città. Questo dato positivo, insieme al fatto che abbiamo messo in campo delle misure straordinarie, come l’ordinanza che ho fatto rispetto alla chiusura dei luoghi di assembramento, di alcune attività tipo l’edilizia, e soprattutto in relazione all’atteggiamento di voi cittadini, molto rigoroso, rigido e responsabile in questi giorni, ci fa ben sperare che tra quindici giorni, al termine di questo periodo, avremo una città normalizzata“.

“Nei prossimi giorni sottoporremo a tampone anche i primi positivi della nostra città, per capire a che stato del contagio sono – ha proseguito il primo cittadino -, e se si sono negativizzati, in modo da far abbassare anche il numero dei positivi nel nostro paese. Devo ancora riscontrare la mancanza di tamponi. Ciò non ci consente di ultimare tutta la catena di contatti relativa ai positivi che abbiamo qui a Maiori e che contiamo di fare ovviamente nei prossimi giorni. A tale riguardo voglio anche ricordare a ognuno di voi quello che è il protocollo del Ministero della Sanità relativo agli asintomatici, le persone senza sintomi che hanno avuto contatto con un positivo: tali persone, quelle senza sintomi, sono libere dopo 14 giorni. Dopo 14 giorni hanno la possibilità di rientrare in comunità. Le stesse persone asintomatiche, hanno la possibilità di rientrare in comunità dopo il decimo giorno, previo effettuazione di tampone ovviamente con esito negativo. Questo è importante per mettere tutti nelle condizioni di ritornare al proprio lavoro ed ai compitiche svolgono giornaliermente”.

“In questi giorni ho avuto modo di riflettere sulla situazione che stiamo vivendo: è inutile nasconderlo, l’emergenza che viviamo non finirà tra una giornata, tra una settimana o tra un mese. È un’emergenza che andrà avanti per i prossimi mesi e con la quale dovremo convivere necessariamente. In questo scenario l’idea che mi sono fatta è molto chiara: ognuno deve svolgere il proprio compito e fare la propria parte. E la parte più importante, cari concittadini, la dovete fare voi. Voi siete i primi attori di questo scenario, i primi attori di contrasto a quest’emergenza che stiamo vivendo. Dovete mantenere il distanziamento sociale, igienizzare le mani ed indossare la mascherina”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »