Quantcast

La scuola ” aperta” ci salverà! foto

Raramente scrivo delle mie riflessioni ma osservo e leggo quasi sempre…
Lo faccio ora in ossequio al mio ruolo “privilegiato” di educatrice e per l’amore che porto nei confronti dei miei alunni.

All’interno della nostra scuola è tutto sotto controllo nel senso che tutto il personale e tutti i nostri alunni sono stati istruiti per contrastare il contagio… ciò che non va è tutto il resto! A partire dai mezzi di trasporto che non garantiscono né il distanziamento, né il rispetto delle più elementari norme igieniche!( video fatti dai nostri stessi alunni già sono pervenuti in Regione, si spera si possa ottenere qualcosa con l’ insediamento del nuovo C.R.).
Nonostante ciò la scuola deve funzionare: nessuna piattaforma digitale potrà mai sostituire i vantaggi di una lezione in presenza e se qualcuno mi chiedesse di raccontarne una
nemmeno ne sarei capace, potrei riferirvi sui contenuti non sulle dinamiche relazionali che possono scaturire da semplici sguardi, comportamenti, atteggiamenti talora imprevedibili…
Tutto, durante la lezione in presenza, può contribuire alla formazione della personalità dei vostri figli, carissime mamme!
A chi, invece, con grande superficialità, ha scritto sui social che noi docenti, dovremmo essere pagati la metà, in caso di nuovo lockdown, rispondo: di essere amareggiata per il fatto che, nonostante una frequenza scolastica pluriennale, tale persona non ne abbia tratto alcun vantaggio per la propria crescita…evidentemente è stata molto sfortunata! Il fatto stesso che nessuno dei miei colleghi, pur potendolo fare, si sia tirato indietro per le lezioni in presenza: già da sola questa potrebbe essere una risposta valida!

Il lavoro dell’ insegnante è impagabile quando aiuta i propri allievi nella formazione del pensiero critico, rendendoli liberi dal pregiudizio e quindi dall’ ignoranza, quando trasmette loro la gioia della conoscenza e la coscienza di far parte di un tutto che va rispettato e tutelato. Perciò facciamo tutti la nostra parte perché la scuola non si chiuda perché solo “essa è il centro della democrazia, solo essa può aiutare a scegliere e a creare cittadini liberi e coscienti ” quali noi ci riteniamo.(Piero Calamandrei).

 

 

Anna Maria Buonocore

Commenti

Translate »