La Lombardia come la Campania: da domani coprifuoco e autocertificazione

Più informazioni su

Anche la regione Lombardia come la Campania istituisce il coprifuoco, una misura che porta con sé anche un’inevitabile conseguenza: il ritorno dell’autocertificazione. L’abbiamo conosciuta a marzo, con il lockdown, ed è pronta ormai a tornare di grande attualità. L’autocertificazione è il documento fondamentale per giustificare i propri spostamenti nelle fasce orarie (o nelle aree geografiche, come nel caso della Campania) interdette.

E le possibili motivazioni le conosciamo ormai a memoria: salute, lavoro o motivi di comprovata urgenza. In Lombardia, l’ordinanza firmata oggi dal ministro della Salute, Roberto Speranza, e dal presidente della Regione, Attilio Fontana, istituisce un coprofuoco dalle 23 alle 5 a partire da giovedì 23 ottobre.

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha firmato l’ordinanza numero 82, che contiene nuove indicazioni su mobilità, coprifuoco, scuola e istituisce una «zona rossa» nel Comune di Arzano. Dal 23 ottobre in Campania saranno vietati gli spostamenti tra province, salvo gli spostamenti connessi a motivi di salute, lavoro, comprovati motivi di natura familiare, scolastici o afferenti ad attività formative e socio-assistenziali o altri motivi di urgente necessità. Il divieto è rivolto «ai cittadini campani», che dovranno provare le esigenze attraverso autocertificazione. «È in ogni caso consentito – si legge nell’ordinanza – il rientro presso la propria residenza o domicilio abituale».

Più informazioni su

Commenti

Translate »