La dea è bella anche di giorno, anzi forse di più

Più informazioni su

La dea è bella anche di giorno, anzi forse di più. La sfida per i bergamaschi contro il Cagliari è più che un allenamento. La dea non solo è bella ma è cinica nel trasformare in goal tutte le azioni prodotte. Dopo 6′ il primo goal dei bergamaschi. Lo realizza Muriel che in contropiede buca la difesa cagliaritana che nonostante la presenza di Godin viene perforato come fa un grissino con il tonno. L’Atalanta è un rullo compressore- La dea bendata volte le spalle a De Roon che con tiro di collo esterno colpisce la traversa. La squadra sarda pareggia con un colpo di testa di Godin che brinda con una rete il suo esordio con la gloriosa maglia del Cagliari. L’Atalanta furiosa riprende la sua marcia e come boxer ferito nell’orgoglio colpisce il suo avversario. Nel secondo tempo l’Atalanta non cala l’intensità del suo gioco, anzi gioca come se fosse sul risultato di 0-0. Al 51′ l’Atalanta sfiora nella stessa azione due volte il quinto goal. Il primo tentativo è di Zapata ma Cragno respinge, sulla respinta c’è un tiro di Muriel che Godin sventa in angolo. Su conseguente calcio d’angolo Cragno respinge in bello stile. Il Cagliari non si arrende e con Joe Pedro in spaccata pareggia al 52′. Ci prova ancora Simeone ma il tiro va fuori di poco. Pure il giovane Tramoni con un tiro a giro tenta di fare il tris per il Cagliari ma il pallone fa la barba ed il contropelo al palo. L’Atalanta riprende a correre e con Lammers ( segna il 5-2. – Finisce in gloria pe la dea che anche di giorno è sempre bella e vincente.
Atalanta Cagliari 5-2: risultato e tabellino
ATALANTA (3-4-1-2): Sportiello; Romero, Palomino (84′ Sutalo), Djimsiti; Hateboer, De Roon, Pasalic, Gosens (74′ Freuler); Gomez (64′ Malinovskyi); Muriel (74′ Mojica), Zapata (64′ Lammers). A disp.: Carnesecchi, Rossi, De Paoli, Ruggeri, Diallo. Allenatore: Gasperini.
CAGLIARI (4-3-3): Cragno; Zappa (84′ Faragò), Walukiewicz, Godin (84′ Klavan), Lykogiannis; Nandez, Marin (65′ Tramoni), Rog; Sottil (78′ Caligara), Simeone, Joao Pedro (84′ Pavoletti). A disp.: Aresti, Vicario, Tripaldelli, Pinna, Pisacane, Oliva, Carboni. Allenatore: Di Francesco.
ARBITRO: Pasqua
RETI: 7′ Muriel (A), 24′ Godin (C), 28′ Gomez (A), 37′ Pasalic (A), 42′ Zapata (A), 52′ Joao Pedro (C), 80′ Lammers (A).

Più informazioni su

Commenti

Translate »