Il test Covid per Ronaldo 

DALLE INFORMAZIONI DI REPUBBLICA SPORT

Il test per Ronaldo 

Per essere considerati guariti dal Covid 19 è necessario un isolamento di dieci giorni, secondo il DPCM, e un tampone negativo. I tempi per ottenere il via libera in vista del campionato, però, sono diversi rispetto ai protocolli Uefa. Il giorno decisivo è proprio oggi, mercoledì 21 ottobre: la giornata in cui Ronaldo e la Juventus sapranno se l’attaccante portoghese potrà essere in campo contro il rivale di sempre, Leo Messi. Positivo ma asintomatico, CR7 sarà sottoposto oggi a test per capire se si sia già negativizzato o se la carica virale sia bassa al punto da non costituire un pericolo per compagni di squadra e avversari. Ma se per giocare contro il Verona basterà un risultato negativo al tampone nella giornata di venerdì, il protocollo Uefa prevede un ulteriore passaggio per coloro che sono risultati positivi al coronavirus. Sette giorni prima della partita, infatti, Ronaldo dovrà essere considerato negativo o comunque clinicamente guarito. La documentazione prodotta, infatti, dovrà essere inviata all’Upap (Uefa Protocol Advisory Panel) per l’approvazione. Se nel test di oggi la carica virale di Ronaldo fosse talmente bassa da non essere un pericolo per gli altri, o addirittura se il tampone fosse negativo, scatterebbe la procedura che permetterebbe al portoghese di scendere in campo già il 28 con il Barca.

Diverso invece il discorso in ottica campionato. Venerdì scadranno i dieci giorni di isolamento previsti dal DPCM: un tampone negativo, sempre nel caso in cui non lo sia già quello odierno, aprirebbe le porte dell’Allianz Stadium a CR7 in vista del match con il Verona.

Commenti

Translate »