Il Sorrento diviso tra Taranto ed arrivi (Audio)

Il ds Amodio dice “andiamo a giocarcela”, mentre in casa rossonera sono arrivati Antonio Oliva e Marcin Stefanski

Sorrento – Contro il Taranto il direttore sportivo Amodio afferma in poche parole che “andiamo a giocarcela”.

Si ha rispetto per una squadra blasonata come i rossoblù e per una piazza importante come la città della Marina Militare: “Sappiamo che Taranto è una grande squadra ed una piazza importante, queste sono cose secondarie, ma noi lì andremo a giocare la nostra partita ed a fare un grande risultato, sia per i tifosi h epe la società”.

La squadra ionica avrà al suo fianco mille spettatori e saranno aperti ben due settori: 500 in Gradinata e altri 500 in Tribuna Laterale. Il tutto rispettando le norme anti-Covid attualmente in vigore, quindi con l’utilizzo di mascherina e distanziamento.

I rossoblù desiderano continuare nella loro scia positiva, mister Laterza (modulo 4-4-2) non avrà a disposizione Gonzalez ma si è aggiunto al gruppo Calemme.

Intanto in casa rossonera sono giunti l’estremo difensore Antonio Oliva, classe 2000, reduce dall’ultima esperienza con il Rotonda.

All’arrivo in Costiera ecco le sue parole: “Ringrazio il Sorrento 1945 per questa grande opportunità. Cercherò di ricambiare la loro fiducia ogni volta che sarò chiamato in causa. Per me è un onore essere in una grande piazza come questa.”

Poi è stato ufficializzato il tesseramento a titolo temporaneo dalla Spal di Adam Marcin Stefanski. Il centrocampista polacco, classe 2003, va ad infoltire il pacchetto degli under.

Le sue parole dopo aver messo piede al campo Italia: “Sono qui per imparare e crescere. Mi auguro di dare una mano alla società che ha creduto in me.”

Audio su: https://www.facebook.com/messages/t/giuseppe.spasiano.10

GiSpa

 

Commenti

Translate »