Giornate FAI d’autunno. Tra i luoghi da visitare anche Amalfi

Più informazioni su

I LUOGHI DA VISITARE A PIEDIMONTE MATESE, SAN POTITO SANNITICO, SOMMA VESUVIANA E AMALFI

Per le Giornate FAI d’Autunno, i Giovani Narratori del FAI Campania propongono una domenica culturale tra arte e archeologia.

In provincia di Caserta domenica 18 ottobre, a Piedimonte Matese sarà straordinariamente aperto al pubblico il Chiostro di San Domenico, situato ai piedi della collina di San Giovanni e alle propaggini del Monte Cila, dove il convento e l’annessa chiesa furono edificati alla fine del ‘300.

Ancora nel casertano, a San Potito Sannitico visite per gli iscritti FAI (possibilità di iscriversi in loco), al Palazzo Filangieri de Candida Gonzaga, costruito sulla struttura di una villa romana di cui si conservano i cunicoli degli acquedotti.

In provincia di Napoli sarà eccezionalmente aperto a Somma Vesuviana il Complesso Monumentale di Santa Maria del Pozzo con ben duemila anni di storia, e che grazie all’ultimo intervento di restauro è stato restituito alla collettività in tutto il suo splendore.

In provincia di Salerno domenica 18 ottobre  aperture alla scoperta delle meraviglie monumentali della costiera: ad Amalfi saranno aperte per la prima volta al pubblico le inedite sepolture medievali recentemente rinvenute nel chiostro del Paradiso del Duomo presso la cattedralele cui indagini archeologiche, a cura della Soprintendenza con DISPAC dell’Università di Salerno, sono state finanziate da Ferrarelle spa. 

Posti esauriti invece al suggestivo chiostro Moresco di San Pietro della Canonica normalmente chiuso al pubblico, presso il Grand Hotel Convento di Amalfi.

Le visite sono a cura dei Volontari Narratori del FAI e di alcune Associazioni di guide professioniste che si sono rese disponibili a collaborare.

Si ringrazia la Regione Campania per il fondamentale contributo.

Prenotazione online, orari e informazioni sui luoghi su: www.giornatefai.it – www.fondoambiente.it 

Nel rispetto delle misure imposte dall’emergenza Covid-19, il FAI ha pianificato i percorsi di visita nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, per garantire il rispetto del distanziamento interpersonale e, nel contempo, un’esperienza appagante e in totale sicurezza. È obbligatorio indossare la mascherina protettiva e sarà possibile disinfettarsi le mani grazie al gel igienizzante a disposizione.

Più informazioni su

Commenti

Translate »