Crostata alle castagne. La ricetta

Più informazioni su

    In Costiera Amalfitana terra di castagne sono soprattutto Tramonti e Scala. Nello specifico, in quest’ultimo borgo, si tiene ogni anno la festa della castagna che attira centinaia di persone da tutta la costa d’ amalfi, se dalla provincia di Salerno ci si sposta a quella di Napoli sulla costa di Sorrento c’è il Faito a Vico Equense che è il regno delle castange.

    Ma cosa possiamo fare con le castagne?

    La crostata, preparata con la classica pasta frolla, racchiude al suo interno una crema di castagne aromatizzata con la scorza grattugiata del limone e una bacca di vaniglia.

    Crostata alle castagne: la Ricetta della Tradizione autunnale
    INGREDIENTI PER LA PASTA FROLLA
    Farina 00 300 g
    Burro 150 g
    Zucchero a velo 130 g
    Tuorli 2

    PER LA CREMA DI CASTAGNE
    Castagne 800 g
    Acqua 260 g
    Zucchero 240 g
    Baccello di vaniglia 1
    Scorza di limone non trattato ½

    PER SPENNELLARE
    Uova 1

    PER IMBURRARE E INFARINARE LA TORTIERA
    Burro q.b.
    Farina 00 q.b.

    PREPARAZIONE
    Il primo passo è quello di preparare la crema di castagne. Lavate le castagne sotto l’acqua corrente e poi trasferitele in una pentola capiente colma d’acqua. Lasciatele poi bollire per almeno 15 minuti e, successivamente, lasciatele intiepidire e sbucciatele. A questo punto ponetele in un passaverdure o uno schiacciapatate fino ad ottenere un composto sabbioso.

    In un’altra pentola intanto mettete la bacca di vaniglia, l’acqua e lo zucchero e aspettate che questo si sciolga a fuoco medio per 10 minuti, aiutandovi con una frusta. Dopo aver tolto la bacca di vaniglia aggiungete il composto di castagne.

    Mescolate il tutto e dopo aver aggiunto la scorza grattugiata di un limone lasciate cuocere per 1 ora, girando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

    Mentre la crema cuoce per un’ora iniziate a preparare la pasta frolla versando farina e burro freddo a tocchetti nella ciotola di un mixer e azionate fino ad ottenere un composto sabbioso. Quindi trasferite la “sabbiatura” su una spianatoia e formate una conca al centro e versateci dentro lo zucchero a velo.

    A questo punto rompete le uova separando gli albumi dai tuorli. Unite i tuorli alla “sabbiatura” e allo zucchero, amalgamate il tutto e lavorate con le mani velocemente, fino a quando non formerete un panetto sodo ed omogeneo.

    Una volta pronto, avvolgete il panetto nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigorifero per mezz’ora.

    Trascorsa la mezz’ora tirate fuori il panetto dal frigo, eliminate la pellicola e stendete un cerchio di pasta frolla con un mattarello. Imburrate e infarinate una tortiera dal diametro di 28 cm, quindi adagiateci sopra la pasta frolla. A questo punto versate la crema di castagne.

    Stendete bene la crema di castagne e, con la pasta frolla avanzata, ritagliate le strisce di pasta con un tagliapasta e disponetele sulla superficie della crostata, formando le classiche losanghe.

    A questo punto spennellate la frolla con un uovo per conferire croccantezza e lucentezza alla crostata e infine infornate in forno statico preriscaldato a 180° per 45 minuti, se usate il forno ventilato, cuocete a 160° per circa 35-40 minuti.

    Una volta sfornata lasciatela raffreddare e poi non vi resta che servirla! Buon appetito!

    Fonte: Giallo Zafferano

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »