Covid a Salerno: focolaio nella scuola primaria di Sarno. Allarme a Battipaglia e Baronissi

Più informazioni su

Salerno. Il Covid mette in ginocchio le scuole, tra tamponi positivi, centinaia di studenti in quarantena, sanificazioni, contatti difficili da ricostruire. A Sarno nasce un vero focolaio in una scuola primaria: aumentano i casi e i bambini contagiati, cresce la rete di contatti e così chiude la scuola primaria Masseria della Corte. Lo riporta il quotidiano Il Mattino.  Ieri sono arrivati altri 6 tamponi risultati positivi e fanno riferimento a quattro bambini e due maestre. Un focolaio che ha portato in serata il sindaco, Giuseppe Canfora all’ordinanza di sospensione delle attività per l’intero istituto «considerato che l’Asl ha comunicato la positività di altri sei casi ed ha consigliato la sospensione delle attività didattiche dell’istituto in quanto focolaio di malattia infettiva trasmissibile al fine del contenimento del contagio e consentire ulteriori accertamenti sui contatti diretti dei contagiati». Una rete di contatti che si è allargata in pochi giorni e rischia di ampliarsi ulteriormente perché si è in attesa di ulteriori risultati e, si stanno verificando relazioni esterne legate anche alle attività di dopo scuola.

Le maestre e gli alunni di due classi erano già in quarantena da giovedì scorso, la scuola era stata sanificata, quando era risultata positiva una insegnante fuori sede, residente nell’avellinese, che copriva ore in terza ed in quarta elementare. Fino alla scorsa settimana, però, gli stessi bimbi e maestre potrebbero aver frequentato altre situazioni a rischio, non sapendo di essere positivi.

A Fisciano positiva una bambina che frequenta la scuola secondaria di primo grado di Baronissi. La piccola è ora in isolamento domiciliare con tutta la sua famiglia e l’amministrazione in collaborazione con l’Asl sta ricostruendo la catena dei contatti avuti. Complessa anche la situazione a Baronissi dove sono diversi gli istituti scolastici toccati dal Covid ed in cui numerose classi sono in quarantena. Il sindaco, Gianfranco Valiante, ha disposto diverse sospensioni. La scuola media Villani dal 12 ottobre è aperta ad eccezione delle classi I A, I D, II F interessate da un provvedimento di chiusura e messa in quarantena; delle classi II D e III A in attesa dei risultati dei tamponi cui sono stati sottoposti alcuni alunni. La primaria Saragno, dal 12 ottobre è aperta comprese le classi I e II che erano state oggetto – per motivi precauzionali ora rimossi – di sospensione delle attività didattica in presenza.

La scuola primaria Caprecano è aperta regolarmente; la primaria San Francesco d’Assisi è invece chiusa per sanificazione e, dal 13 ottobre sarà operativa ad eccezione della classe II A per quarantena. La scuola primaria Cosimato aprirà il 13 ottobre ad eccezione delle classi IV A, IV B e II B per messa in quarantena dell’Asl. Scuola primaria Santa Maria delle Grazie resta sospesa in via prudenziale e fino a nuovo provvedimento l’attività didattica, in attesa dei risultati dei tamponi cui sono stati sottoposti alunni di più classi. L’istituto dell’infanzia San Francesco D’Assisi riaprirà il13 ottobre aperta ad eccezione della sezione C in attesa dei risultati dei tamponi cui è stato sottoposto un alunno. Alla struttura dell’infanzia Orignano le attività didattiche restano sospese in attesa dei risultati dei tamponi cui è stato sottoposto un alunno. A Battipaglia tre scuole chiuse per sanificazione dopo la comunicazione di alcuni tamponi risultati positivi.

Il sindaco, Cecilia Francese, ha firmato l’ordinanza che prevede la chiusura momentanea dell’istituto comprensivo Salvemini (plessi di via Ravenna e di via Etruria) e dell’Istituto comprensivo Penna in via Cilento). In serata, stesso provvedimento anche per la Marconi di via Serroni. Un caso anche a Eboli: positivo un alunno della media Matteo Ripa, che il Comune chiude, con i compagni e gli insegnanti che vanno in quarantena. Allarme anche a Campagna: positivo un alunno che frequenta il plesso De Nicola dell’istituto Palatucci, scuola chiusa oggi e domani.

Più informazioni su

Commenti

Translate »