Covid a Maiori, il giorno più lungo, nell’anniversario dell’alluvione del 1910

Più informazioni su

Maiori, sabato 24 ottobre il ‘giorno più lungo’ per la Città della Costiera Amalfitana, con l’annuncio dei 35 casi totali di Covid-19, di cui 26 in una sola volta. Senz’altro uno dei giorni più difficili per i maioresi, che ha visto il Sindaco Capone chiudere le chiese, il cimitero e gli spazi pubblici per lo sport. Capita ancora una volta il 24 ottobre, anniversario della tremenda alluvione che colpì la città nel 1910, distruggendo la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, mietendo molte vittime. L’alluvione colpì la zona di via Casa Imperato, e Maiori fa ricordo di questo triste evento stringendosi a Maria, invocata nel quartiere con il dolce titolo di Maria SS. della Libera, per ringraziarla di tutte le grazie e i benefici che ha operato per i suoi figli.

Proprio ieri sera si è tenuta nella Parrocchia di Santa Maria a Mare una messa in suffragio delle vittime dell’alluvione, che nelle parole del parroco : richiama tutti noi ad essere figli degni di una Madre amorosissima che non si stanca mai di ascoltare le suppliche dei suoi figli.

Ora più che mai, in questo difficile momento per Maiori, e per la Costiera Amalfitana.

In foto, dal web, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie prima dell’alluvione.

 

Più informazioni su

Commenti

Translate »