Covid-19, Scafati supera i 50 casi: nuove misure stringenti dal sindaco

Lo aveva già preannunciato lo scorso 25 settembre, ora è certo. Il sindaco di Scafati Cristoforo Salvati ha optato per nuove misure restrittive per arginare i contagi da covid-19 che hanno ormai superato quota 50.

Ecco le dichiarazioni del primo cittadino:

“Ritenendo assolutamente prioritario, in questa delicata fase, tutelare soprattutto le fasce più fragili della popolazione, ovvero i soggetti più esposti al rischio di contrarre il virus come gli anziani, ho deciso di disporre, con un’ordinanza firmata questa mattina, la chiusura di tutti i centri anziani, anche in considerazione del fatto che in tali luoghi di aggregazione risulta più difficile rispettare le norme del distanziamento sociale.” Ha reso noto il sindaco Salvati.

“Non avrei voluto adottare nuovamente misure restrittive di tal genere ma la mia doppia veste di medico e sindaco di questa città mi impone di fare delle scelte (anche impopolari) a tutela dei miei concittadini, a partire dai soggetti più fragili. Sono pronto a mettere in campo ogni altra azione necessaria per scongiurare l’ulteriore diffusione del virus.” Aggiunge la Fascia tricolore. Ma la chiusura dei centri anziani non è l’unica “novità”.

“Sempre questa mattina, ho chiesto alla polizia municipale e ai carabinieri di effettuare maggiori controlli sul rispetto delle norme anti-covid attraverso il pattugliamento del territorio e ho, nel frattempo, scritto al prefetto di Salerno Francesco Russo per chiedere l’invio di un contingente militare nella nostra città affinché si possano incrementare le attività di controllo delle forze dell’ordine locali finalizzate a garantire il rispetto delle norme anticontagio” Conclude il primo cittadino.

Commenti

Translate »