Le rubriche di Positano News - Viabilità

Cava de’ Tirreni. Odissea strade, via Pastore riapre

Cava de’ Tirreni. Odissea strade, via Pastore riapre: dopo il maltempo è agibile il tratto che porta al Castello. L’Avvocatella è al palo viabilità

Lavori post-maltempo: riapre la strada per raggiungere la frazione Annunziata e il Castello di Sant’Adiutore mentre resta interdetto il tratto che dalla località Avvocatella porta alla frazione Dragonea, al confine tra Cava e Vietri. Entrambi i tratti, infatti, erano stati interessati da significativi smottamenti dovuti alle piogge torrenziali di tre settimane fa.

Eppre se per la prima strada, via Nicola Pastore, si è potuto procedere disponendo opportuni lavori di messa in sicurezza in quanto la strada è di esclusiva competenza comunale, si dovrà attendere più tempo, invece, per la Strada Provinciale 75 tra Cava de’ Tirreni e Vietri sul Mare in considerazione del fatto che i terreni interessati dal fenomeno franoso, e precedentemente compromessi da un incendio, sono di proprietà privata. «Dopo il nubifragio abbattutosi lo scorso 27 settembre, che ha provocato l’interruzione del transito su via Nicola Pastore, si sono conclusi i lavori di messa in sicurezza ed è stata riaperta la strada di collegamento con la frazione Annunziata fa sapere l’assessore ai lavori pubblici Nunzio Senatore – . Si è dovuto intervenire su tutto il muro di contenimento del terreno sovrastante per scongiurare ulteriori danni in caso di piogge abbondanti. Abbiamo una diffusa fragilità del nostro territorio che dobbiamo costantemente tenere sotto osservazione e intervenire per metterlo in sicurezza. Un grande lavoro per il quale servono ingenti risorse che stiamo cercando di reperire».

Le stesse risorse, quelle a cui si riferisce Senatore, che dovranno essere utilizzate anche per la provinciale 75 dell’Avvocatella: l’idea, infatti, è quella che il Comune anticipi i soldi per i lavori di messa in sicurezza dei terreni privati per poi procedere in danno dei

titolari. Questa almeno la proposta arrivata dai cittadini della zona per ovviare ai tempi lunghi della burocrazia e risolvere, quanto prima, i disagi derivati dall’interruzione del tratto che costringe i residenti a lunghi percorsi alternativi.

Intanto ieri mattina – sempre sul fronte lavori pubblici il sindaco Vincenzo Servalli e il componente del Consiglio del Consorzio Asi, Giuseppe Bisogno , hanno fatto un sopralluogo per i lavori di installazione e realizzazione della rete di telecamere di videosorveglianza della zona industriale. Un sofisticato sistema di controllo che servirà a rendere più sicura l’area industriale della cittadina metelliana con la dotazione di 16 telecamere. L’intervento nella zona industriale è anche di sicurezza ambientale: ci saranno centraline di monitoraggio delle emissioni in atmosfera.

Fonte Città di Salerno

Commenti

Translate »