Quantcast

Cava de’ Tirreni: Avvocatella ancora off limits e l’appello dei cittadini alla provincia

Francesco Ienco per La Città di Salerno parla di una strada ancora bloccata, quella che collega Cava de’ Tirreni a Dragonea e Benincasa, sulla Strada Provinciale 75, all’altezza del Santuario dell’Avvocatella. Scoppia la polemica sulla riapertura del tratto che collega Cava de’ Tirreni con le località di Dragonea e Benincasa, a seguito delle segnalazioni arrivate dai cittadini della zona collinare, con l’ennesimo appello rivolto all’ente provinciale affinché la situazione venga riportata quanto prima alla normalità riducendo al minimo i disagi.

I residenti, da alcune settimane, lamentano le difficoltà legate alla chiusura del tratto, con ripercussioni inevitabili sulla circolazione veicolare tra la città metelliana e la Costiera. In tanti hanno sempre utilizzato la strada per lavoro, studio o anche motivi di salute. L’interruzione del traffico, provocata da un incendio appiccato da ignoti il mese scorso con ordinanza del sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli , è ora oggetto di attenzione da parte dell’esponente del Movimento Cinque Stelle, Francesco Virtuoso . «Il sindaco demanda alla Provincia di Salerno, in qualità di proprietario della Provinciale 75, tutte le azioni amministrative e tecniche nonché gli interventi di manutenzione ed ogni altra azione tesa al ripristino della percorribilità. In questo periodo di emergenza sanitaria, i collegamenti sono di estrema importanza e necessità. Infatti oggi l’unica possibilità di accesso verso le succitate frazioni vietresi è rappresentato dalla Strada Statale 163 che proprio all’altezza dell’uscita da Vietri sul Mare è già sottoposta ad una riduzione della carreggiata per i lavori di messa in sicurezza. La fragilità della costa nelle nostre zone è conosciuta e spesso ha causato chiusure improvvise in diversi tratti stradali, se ciò accadesse ancora sarebbe un dramma per coloro che, abitando nelle frazioni vietresi, non avrebbero più strade percorribili».

Una situazione, insomma, che per molti versi si ripete, viste le ripetute chiusure di tratta di strada strategicamente importanti in Costiera amalfitana, in conseguenza di eventi franosi provocati dal meteo oppure dalla mano dell’uomo, nella fattispecie incendi di natura dolosa e non. «Nell’ordinanza il sindaco chiama in causa anche il dirigente del Settore Viabilità e Trasporti della Provincia di Salerno, Domenico Ranesi , che di fatto rappresenta oggi la figura amministrativa in grado di poter procedere velocemente alla soluzione del problema – conclude Virtuoso – . Ed è lui, oltre i sindaci dei Comuni coinvolti nella vicenda, che i cittadini esortano affinché possa mettere in campo tutte le azioni utili a riaprire velocemente la strada al fine di garantire nuovamente la mobilità ordinaria ».

Commenti

Translate »