Capri. La proposta: pool di guide turistiche anche al porto

Capri. La proposta: pool di guide turistiche anche al porto. Un presidio di guide turistiche al porto di Capri. A proporlo è la neonata associazione “Guide Isola di Capri”, costituita con l’obiettivo di dotare il territorio isolano di un nucleo di ciceroni capresi e anacapresi. Mission dell’associazione è, appunto, quella di riunire «le guide abilitate residenti nei due comuni dell’isola nell’interno di cooperare per lo sviluppo turistico del nostro territorio e dare nuovo risalto alle nostre professionalità».

E tra le idee subito fornite al comparto da parte delle guide c’è quella di istituire un presidio sul porto di Capri, un “point” dove i vacanzieri, sulla falsariga di quanto avviene a Pompei e Ercolano, possono essere accolti e assistiti al loro sbarco. «In un periodo critico per il nostro settore, l’associazione si pone l’obiettivo di rappresentare la categoria sull’isola – hanno spiegato le guide turistiche riunite nella nuova associazione caprese – e lavorare ad iniziative volte allo sviluppo di favorevoli condizioni per la prossima stagione, al fine di migliorare la fruizione del territorio isolano. Riteniamo che per il bene di tutta l’isola ci siano degli obiettivi fondamentali – hanno aggiunto – che si possono raggiungere in sinergia con le amministrazioni isolane, con le quali ci siamo già dichiarati disponibili a collaborare sin da ora». L’associazione presieduta da Fabrizio De Gregorio, è composta da Anna Biliardi, Rosaria Battiloro, Ettore Castellano, Annamaria De Gregorio, Roberta De Martino, Melania Esposito, Domenico Leva, Fabrizio Leva, Marianna Orefice, Giusy Perrotta, Marta Pollio, Fabian Rawnsley, Cecilia Walch. L’associazione si è anche dichiarata disponibile «a cooperare con le altre associazioni di categorie isolane, e partecipare a fiere turistiche, riunioni o tavoli di lavoro inerenti al rilancio del turismo a Capri».

Fonte Metropolis

Commenti

Translate »