Campania, De Luca:”Duemiladuecento positivi: lockdown o vedremo sfilare le bare”

Il Governatore

Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, anticipa nel suo punto stampa consueto del venerdì il lockdown della Regione. “Non abbiamo più davanti tempo da perdere. Vi anticipo che comunicherò la mia richiesta si lockdown a livello nazionale. Per quello che riguarda la Campania procederemo con la chiusura di tutto. Per i dati che abbiamo non basta, sono 2.280 positivi, oggi, a fronte di 15.800 tamponi processati. Io propongo il lockdown eccetto per le attività industtriali, agricole, dell’edilizia, l’agroalimentare, le forniture alimentari, tutto tranne le attività essenziale. Credo che dobbiamo bloccare la mobilità regionale e quella tra comuni. Tentando di difendere per quanto possibile le attività produttive”.

Oggi siamo ancora in tempo – ha continuato De Luca – La situazione è pesante ma non siamo alla tragedia. Siamo a un passo dalla tragedia. Io non voglio trovarmi di fronte, da noi, ai camion militari che portano centinaia di bare, di persone decedute. Non siamo garantiti da nessuno che questo non avvenga, se non dalla nostra responsabilità, dalla correttezza dei nostri comportamenti e dalle decisioni che prendiamo da subito”. E quindi ha rivolto un appello ai cittadini: “Ai nostri concittadini chiedo solo di sentirsi da oggi esseri umani, non ci sono distinzioni ideologiche, politiche, economiche. Donne e uomini impegnati a difendere la vita dei propri figli e delle proprie famiglie”.

 

Commenti

Translate »