Agerola. Stradina privata sotto accusa: lite tra vicini, denunce e controlli

Più informazioni su

Agerola. Stradina privata sotto accusa: lite tra vicini, denunce e controlli. Lite tra vicini per una stradina realizzata in una proprietà privata nei pressi della piazza Madonna di Loreto (via Galli), nella frazione di Pianillo. Tutto sarebbe iniziato per i lavori di trasformazione di un vecchio capanno in unità abitativa, quindi i proprietari hanno costruito anche una strada di accesso che si unisce all’arteria principale e chiusa da un cancello. Un’opera che, fatta in un’area privata, non avrebbe dovuto creare tensioni, né problemi di traffico. Ma così non è stato e gli animi di sono accesi. Perché quel breve percorso che va da via Galli e entra nella proprietà è diventato, per alcuni abitanti, un vero e proprio incubo soprattutto durante le giornate piovose. Acqua che non riesce più ad essere contenuta e che trascina dietro fanghi e detriti provenienti dalla vicina montagna. Ed è a questo punto che i vicini hanno cominciato a registrare disagi e danni. “Per creare il loro passaggio hanno sbancato parte di una montagna e li abbiamo denunciati – dice il residente anziano – La pendenza e la mancata deviazione veicola l’acqua piovana in direzione della nostra casa, oltre ad allagare la strada principale e compromettere la viabilità. Abbiamo subito anche danni, infatti una nostra auto è stata completamente distrutta da una lava di fango e detriti portati giù durante le alluvioni di un anno fa. Tutto questo – continua il 70enne – non sarebbe accaduto se i lavori fossero stati eseguiti in maniera corretta e con la dovuta deviazione”. Una convivenza difficile che, in effetti, ha portato anche a una denuncia che ha mosso i controlli dei tecnici del Comune, dei vigili e dei carabinieri di Agerola per accertare che l’opera nella proprietà privata fosse stata eseguita rispettando le autorizzazioni. “Hanno sequestrato parte del manufatto ma nulla di più. Nonostante le mie denunce continua un grande silenzio da parte di chi avrebbe dovuto risolvere il problema ma non lo ha fatto. Deve succedere una tragedia per intervenire?” si chiede il residente di via Galli rivolgendosi all’amministrazione Mascolo.

Fonte Metropolis

Più informazioni su

Commenti

Translate »