Vico Equense. Tari, svolta commercio: ecco i tagli fino al 70%

Più informazioni su

Vico Equense. Tari, svolta commercio: ecco i tagli fino al 70%. Detto, fatto. A Vico Equense arrivano le agevolazioni per il pagamento della Tari. Da ieri, e fino al prossimo 31 ottobre, potranno essere presentate le richieste per accedere ai tagli approvati dal consiglio comunale prima della pausa ferragostana. Nel dettaglio, si prospetta lo slittamento del pagamento delle rate a partire proprio dal mese di settembre e una riduzione del 70 per cento della parte variabile per la tariffa sui rifiuti per il 2020.

«In questo momento così difficile, il nostro impegno è costantemente rivolto alla comunità intera ed, in particolare, alle attività produttive costrette alla chiusura – dichiara il sindaco di Vico Equense, Andrea Buonocore – Ci auguriamo che la scelta condivisa di mantenere le tariffe inalterate, prevedere la riduzione dell’importo e farne slittare il pagamento, garantendone la copertura finanziaria, rappresenti un aiuto concreto».

Così è stato pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Vico Equense il modulo, rivolto alle categorie produttive della città colpite dall’emergenza economica Covid-19, per richiedere detta riduzione.

Non finisce qui. Perché, stando sempre alle intenzioni dell’amministrazione di Vico Equense, si cercherà di incrementare – con risorse provenienti dal bilancio comunale – il fondo che viene destinato al supporto finanziario delle famiglie in difficoltà. A cui, è chiaro, verranno riconosciute riduzioni sempre per la tassa sui rifiuti, senza dimenticare l’ipotesi di andare a incrementare il “tesoretto” di fondi regionali per il bonus fitti. Sia chiaro: almeno per il momento non sono previste variazioni o cambiamenti nella tempistica consueta della bollettazione della Tari, con una prima rata di solito da pagare entro la metà del mese di settembre.

Fonte Metropolis

Più informazioni su

Commenti

Translate »