Sorrento, nella biblioteca comunale mancano le principali misure per la prevenzione del contagio da Covid-19

Più informazioni su

Sorrento. La biblioteca comunale sita in Piazza Tasso è uno dei luoghi di riferimento per gli studenti ma anche per i cittadini che desiderano approfondire determinati argomenti grazie alla possibilità di poter consultare numerosi testi. Ma – come scrive il giornalista Gaetano Milone in un articolo sullo “Strillo della Penisola” – ad oggi la biblioteca non può considerarsi un luogo “sicuro” poiché mancano i necessari accorgimenti finalizzati al contenimento del contagio da Covid-19. Purtroppo il periodo storico che stiamo vivendo impone determinate regole per poter offrire una sicurezza maggiore ed una protezione dal contagio.

Invece nella biblioteca sorrentina sembra che il Covid quasi non esista. All’ingresso non viene misurata la temperatura corporea prima di poter accedere ai locali, non c’è gel igienizzante per le mani ma solo dei flaconi tristemente vuoti. E sui tavoli non sono stati posti dei divisori che permettano agli utenti di mantenere il distacco dalle altre persone.

L’unica possibilità è quella di affidarsi al buonsenso dei cittadini che frequentano la biblioteca affinché usino sempre la mascherina, si igienizzino le mani con un gel personale e mantengano il distanziamento sociale. Ma ci auguriamo che qualcuno provveda a fornire alla biblioteca tutte il necessario per poter garantire agli utenti della stessa un ambiente sicuro.

Più informazioni su

Commenti

Translate »