Sorrento. Incontro con i giovani candidati: “I giovani devono tornare alla politica”

Sorrento. Incontro con i giovani candidati: “I giovani devono tornare alla politica”

Sorrento. Incontro con i giovani candidati: "I giovani devono tornare alla politica"

Questa mattina di domenica 13 settembre 2020, a Sorrento Positanonews ha incontrato al Bar Fauno, cuore della città del Tasso, dei candidati per il prossimo consiglio comunale.

Alberto Maresca, della lista #SORRENTOCISTO, per il Candidato sindaco Mario Gargiulo, ci ha detto: “I giovani forse per la prima volta si stanno rendendo conto di poter essere partecipi alla vita cittadina. È dovere dell’amministrazione entrante e sarebbe dovuto essere dovere dell’amministrazione uscente quello di includere le nuove generazioni in un percorso politico soprattutto di consapevolezza. Ciò non è stato fatto. Adesso invece abbiamo l’opportunità, la volontà e la perseveranza per portare i ragazzi vicini a quello che accade nella nostra città. C’è bisogno, però, di fiducia. C’è bisogno di un rapporto di fiducia reciproco che possa instaurarsi tra chi amministra ed il nuovo elettorato. C’è bisogno di un rapporto di fiducia attraverso proposte, attraverso idee e attraverso nuove opportunità, che devono essere create soprattutto riprendendo quegli spazi che, nel corso degli anni, Sorrento ha iniziato a perdere. I ragazzi iniziano a non sentire più l’appartenenza al territorio, iniziano a sentire Sorrento non più come la propria città, ma solamente una sorta di gabbia dove sono reclusi, costretti e quasi compressi, e questo poi sostanzialmente si trasla nel momento della votazione, quando l’incidenza delle famiglie li costringe ad un voto che è sempre meno d’opinione, quanto mai di forzatura. Il nostro obiettivo è quello di dare voce, spazio alle nuove generazioni, perché le nuove generazioni hanno e possono, non devono che è diverso”.

Il giovane imprenditore Andrea Minieri, della lista Il Ponte, si è presentato definendosi una persona dinamica, candidatosi perché “Mi piacerebbe continuare a fare quello che in realtà già faccio. Già sono molto attivo su diverse proposte ambientaliste, organizzate in passato, ho sempre combattuto per la tutela dell’ambiente e per la pulizia del mare. Con questa candidatura vorrei dare più voce ed avere più forza per sostenere iniziative come queste. Però per poter cambiare le cose, secondo me, in realtà la prima cosa da cambiare è il modo di votare: se continuiamo a votare per voto di scambio, per scambi di favori, non cambieremo mai le cose, perché l’amministratore che si troverà eletto penserà semplicemente a mantenere il cliente. Noi invece adesso dobbiamo cambiare, abbiamo bisogno di dare spazio ai giovani, alle idee dei giovani e quindi bisogna partire con questo rinnovamento”.

Alessia Abagnale, di 23 anni, studiosa di scrittura in cinema e televisione afferma che la sua candidatura “Viene da una necessità che ho, ovvero quella di vivere la mia città, il mio paese, ma avendo pochi spazi per i giovani mi è sempre stato difficile. Quindi la proposta di noi ragazzi, qui oggi, è quella di poter dare spazio e voce ai giovani. Soprattutto le iniziative dell’amministrazione non sono mai state per i giovani, quindi la nostra proposta è proprio quella di dare spazio e di creare dei bisogni e delle necessità che noi giovani abbiamo oggi, tramite l’istituzione di un vero e proprio forum dei giovani che preveda attività extracurricolari sia dal punto di vista professionale ma soprattutto di intrattenimento, che oggi manca”.

Infine, Angelica De Rosa, della lista Con Noi Per Sorrento, ha concluso: “Mi candido proprio perché ho pensato di prendere attivamente parte all’amministrazione di un posto che abito da tantissimo tempo e che ho avuto modo di vivere come giovane imprenditrice negli ultimi anni, ma non come studentessa in quanto ho finito i miei studi all’estero. Io penso che sia anche imprescindibile il discorso della formazione. Sorrento offre un settore turistico tra i più rinomati e importanti del mondo e permettere ai giovani di ricevere una formazione sul territorio per invogliarli a rimanere sul territorio e formarli per evitare questo esodo che purtroppo capita spessissimo, è una delle proposte del programma elettorale che mi sta più a cuore”.

Commenti

Translate »