Sorrento. In esclusiva la testimonianza del ragazzo picchiato a Piazza Lauro: “Mi hanno trascinato come un cane…”

Sorrento. Abbiamo raccolto in esclusiva la testimonianza di Ciro, il diciottenne che nella notte tra sabato 5 e domenica 6 settembre è stato vittima di una violenta aggressione in Piazza Lauro, cuore pulsante della movida sorrentina. Una situazione assurda che ha visto coinvolti numerosi giovani. Ancora non si conoscono i motivi alla base dell’aggressione ma sicuramente non sono legati ad una “contesa” per delle ragazze. Ciro si dichiara assolutamente estraneo a qualsiasi situazione e ci spiega cosa è accaduto esattamente quella sera: “Stavo parlando con la mia ex ragazza quando circa venti giovani mi hanno circondato e, senza dire nulla, mi hanno preso e trascinato come un cane per tutta la Piazza. Uno di loro mi ha chiesto se conoscessi la ragazza, io non ho avuto nemmeno il tempo di rispondere. Mi hanno riempito di attacchi verbali per poi aggredirmi fisicamente fino a provocarmi la rottura della mascella”. Ciro attualmente si trova ricoverato al Policlinico di Napoli dove domani verrà sottoposto ad un intervento di chirurgia maxillo-facciale.

Nel frattempo, per i fatti avvenuti in Piazza Lauro è stato denunciato, in stato di libertà, un 17enne di Vico Equense accusato di aver colpito il 18enne Ciro con un casco per moto. Ora il 17enne dovrà rispondere dell’ipotesi di lesioni aggravate. I Carabinieri di Sorrento continuano le indagini, coordinate dalla Procura di Torre Annunziata, al fine di fare luce su quanto realmente accaduto e sui reali motivi alla base della violenta aggressione che ha condotto un ragazzo in ospedale.

Al diciottenne auguriamo una pronta guarigione auspicando che episodi del genere non possano più ripetersi.

Commenti

Translate »