Sorrento. Diciottenne pestato in piazza Lauro, possibilità di recuperare i filmati di videosorveglianza

Più informazioni su

Sorrento. Diciottenne pestato in piazza Lauro, possibilità di recuperare i filmati di videosorveglianza. Movida violenta in pieno centro a Sorrento. Ancora sangue. Un diciottenne del posto è stato aggredito in piazza Angelina Lauro, nella notte tra sabato e domenica. Il ragazzo ha riportato ferite e contusioni, anche al volto. La vittima fortunatamente non versa in gravi condizioni e dopo le medicazioni dei dottori del pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Sorrento ha potuto fare ritorno a casa. Ma l’episodio, assolutamente increscioso, rilancia ancora una volta l’allarme sicurezza e sottolinea la necessità di intervenire in una zona della città già finita sotto la luce dei riflettori per zuffe, incidenti e consumo di droghe leggere. I residenti sono a dir poco esasperati e a più riprese hanno chiesto alle forze dell’ordine e al Comune di Sorrento di predisporre controlli incessanti e serrati specialmente nel fine settimana.

Sulle ferite riportate dal diciottenne e sulle cause del raid, sono state avviate le indagini da parte dei carabinieri della compagnia di Sorrento. Non si esclude affatto che abbiano preso parte all’aggressione più persone, al momento non identificate dai militari.

Coordinati dalla Procura di Torre Annunziata e diretti dal capitano Ivan Iannucci, i militari intendono fare completamente chiarezza sulla vicenda ed individuare i responsabili. Dopo la denuncia di rito, è chiaro che i carabinieri raccoglieranno anche le ricostruzioni del diciottenne auspicando che si possa trattare di una celere inchiesta che possa condurli a risolvere il caso. A quanto pare, il giovane è stato colpito al volto anche con un casco.

Stando alle prime ricostruzioni effettuate dai carabinieri della compagnia di Sorrento, l’aggressione è scaturita da un diverbio dovuto a futili motivi. In piedi l’ipotesi secondo la quale abbiano preso parte altri coetanei. Potrebbero tornare utili le eventuali testimonianze di alcune persone presenti in piazza Angelina Lauro nei momenti concitati dell’aggressione. Evidentemente, non si esclude neppure la possibilità di recuperare dei filmati registrati dall’impianto di videosorveglianza comunale sperando che le telecamere possano aver inquadrato l’intera scena e magari i responsabili. Senza dimenticare che potrebbero essere impiegate le immagini di qualche circuito privato di sicurezza di attività della zona.

In piazza Angelina Lauro, il tema sicurezza non è affatto nuovo. Le forze dell’ordine effettuano controlli e verifiche ma devono fare i conti con la cronica carenza di personale. Il Comune di Sorrento in tal senso prima dell’estate decise di affidare a un’agenzia privata il compito di effettuare attività di vigilanza nei punti sensibili, ma l’affidamento è scaduto di recente.

Fonte Metropolis

Più informazioni su

Commenti

Translate »