Sorrento. Attacchi a Massimo Coppola, Tonino Acampora ci scrive

Più informazioni su

Sorrento. Attacchi  a Massimo Coppola, definiti “stile gomorra” sui social network e dal consigliere regionale della Campania Borrelli a proposito di un audio  Tonino Acampora  in esclusiva a Positanonews, togliendo ogni riferimento ad altri e anche la foto pubblicata su facebook. Modificando pro bono pacis il titolo della lettera inviataci con riferimento che di certo non partivano da noi  Ci auguriamo una serena campagna elettorale e non torneremo mai più sull’argomento .

Buonasera direttore
Le scrivo poche righe e le chiedo di pubblicarle per spiegare queste continue , pretestuose e sterili vicende apparse sui social.
Massimo Coppola per me è e sarà sempre un caro amico, non ho mai avuto problemi con lui di nessun genere e per non cadere in un gioco che non rientra nel mio modo
di fare perché abbiamo e ho scelto la linea del rispetto, e quindi di non rispondere alle provocazioni.
Voglio chiarire una volta e per tutte che quello che sta girando sui social e mi riferisco ad un audio di parecchi mesi fa e non capisco il perché viene fuori solo adesso e per di più estrapolato violando anche la.mia ed altrui privacy e pertanto perseguibile anche di denuncia che non farò per dimostrare la mia totale serenità , da una chat della maggioranza nella quale è lo ripeto per l’ultima volta Volevo mettere fine usando il termine abbattere ma che in realtà significava RISPONDERE a tutta una serie di offese che l’amico Massimo faceva alla amministrazione di cui lui a fatto parte fino a pochi mesi fa.
Mi sono sentito chiamato in causa e ho ritenuto come precedentemente RISPONDERE perciò mi rivolgo a coloro che fanno tutto ciò di non perdere altro tempo in inutili azioni ma piuttosto di riportare a toni sereni e civili una campagna elettorale che pare li stia facendo innervosire.
Un abbraccio anche voi che avete fatto commenti sui social ai quali gradirei offrire anche un caffè e farvi vedere che persona semplice e tranquilla è il sottoscritto.
Antonino Acampora

 

Più informazioni su

Commenti

Translate »