Piano di Sorrento. Alla ricerda del tampone perduto, ovvero come mai le cose non funzionano nella sanità per il coronavirus covid-19

Piano di Sorrento. Alla ricerda del tampone perduto, ovvero come mai le cose non funzionano nella sanità per il coronavirus covid-19 , complimenti al Presidente del Consiglio Mario Russo
Ecco il post
ALLA RICERCA DEL TAMPONE PERDUTO
Cronaca di un paziente Impaziente
Ieri Pomeriggioho fatto la richiesta per un nuovo Tampone tramite il mio Medico curante poi ho chiamato L’usca che mi prenota per lunedi mattina ore 10 per la Clinica S Michele Mi ha anticipato che avrei fatto un po di fila ma questo rientra nella normalita E’ la prima volta che riesco a parlare con un ufficio pubblico Sanitario ed ho la fortuna di parlare con una dottoressa Gentilissima di Praiano. Dopo il tampone ….. mi tocchera’ riaffidarmi alla “lotteria” dei Laboratori, dove molti campioni risultano inidonei al processamento o forse confusi o deteriorati. Nessuno vi comunica questa situazione voi dovrete sempre aspettare facendo passare giorni preziosi e ricominciare tutto daccapo accumulando altra ansia ,altro terrore e perdendo giorni di lavoro e di vita vissuta.Magra consolazione potrete:
Richiedere al medico curante il certificato Modulo V29 che vi fara’ recuperare le giornate lavorative o per titolari di Partita IVA ridurre i contributi previdenziali per i giorni di inattivita’ della quarantena
Ma vi credete che ho risolto ? NO NO NO NO
Parlando con USCA oggi pomeriggio vengo a sapere che non posso andare a fare il Tampone fin quando il Laboratorio di NOLA non avesse PUBBLICATO UFFICIALMENTE SULLA PIATTAFORMA Che fine avesse fatto il mio Tampone !!!!!!! ma soprattutto con tono quasi offeso mi chiedono come faccia a sapere dati non ufficiale .Gli chiedo dove vivono visto che non hanno mai dato un certificato ufficiale!!E sul web anche alcune testate in anticipo ai comunicati UFFICIALI pubblicano dati e statistiche !!!
Allora Chiamo il Responsabile DoTT Fanara che mi ribadisce di non avere dati ufficiali e addirittura che e’ competente solo da CMare a Massa equindi non puo’ sapere cosa fanno a NOLA e sembra seccato del fatto che gli dica che ufficiosamente ho saputo del Tampone . Mi secco anche io e pure molto ed allora:
Chiamo la direttrice del Distretto Sanitario NA59 dott Grazia Formisano persona a modo e paziente che raccoglie le mie esternazioni (anche colorite) e le mie Denuncie .La stessa mi invita a formulare le osservazioni ed i giudizi circostanziati sulla inaccessibilita’ alle utenze telefoniche , sulle ingerenze Politiche sulle mancate visite di controllo ai contagiati e sulla Comunicazione alla Utenza Contagiate e loro famiglie
.
Sara’ sua premura accertarsi delle comunicazioni agli utenti da parte dei laboratori da Martedi prossimo
Comunicazioni che dovranno essere tempestive per la ripetizione dei tamponi non idonei evitando le attese e stress.
Ma la farsa non e’ ancora finita Attacco il telefono e mi contatta a nome di un politico un responsabile Asl dicendomi che domani facevano i tamponi .Gli ho risposto che lo avrei fatto fare a chi lo aspetta ed anche a me solo se la richiesta veniva dallASL ed ho richiamato la Dirigente per raccontargli questo ennesimo episodio ricevendone la assicurazione che sarebbero rispettate tutte le procedure per il Tamponamento di quanti ne hanno bisogno ad iniziare dalla pubblicazione tempestiva sulla piattaforma dei tamponi da ripetere. E mentre scrivo questo noioso post compaiono sul mio telefono “i tamponi Scomparsi “ e la comunicazione di nuovi Tamponi da farsi a Domicilio su disposizione degli uffici che prima lo avevano negato.
Spero che tutto questo sia finalmente servito a ridare un ruolo alle Istituzioni ed al rispetto per i cittadini
Non chiamate i POLITICI e se poi vi diranno che “vi mandano a casa qualcuno per il tampone ed in poche ore vi daranno anche i risultati “ pensate a tutte le famiglie con figli o membri con covid che scavalchereste magari come e’ gia successo, con test fatti non a tutti i membri costringendo ad un isolamento familiare dei membri con tamponi gia fatti dagli altri . Una difficolta’ non sempre sormontabile per la misura delle abitazioni . Abbiate una coscienza civile e ditegli “che sono manipolatori del siero del latte : Ricottari ” perche’ speculano sulla salute della gente , sulla necessita’ di avere una risposta sulle paure della gente
Quando non vi risponderanno dai laboratori perche’ i dati vanno comunicati ai Sindaci ed al Dipartimento Asl di S Agnello e quindi il “dono ” della notizia e’ un semplice dovere istituzionale ,chiamate in Regione e ditelo al Governatore nel paese delle Meraviglie .
Chiedete che i vostri medici possano avere accesso ai dati e chi ha potere per farlo spazzi questo ignobile traffico di notizie e di incompetenza vestita di una “Emergenga” che tutti prevedevano”ma che pochi hanno calcolato come chi gestisce di fatto le sorti della nostra sanita’.
Un ringraziamento a Maria Laura Gargiulo che Motu Proprio mi ha fornito le informazioni di Servizi

Commenti

Translate »