Il Salerno Day 2020, in agenda domani, sarà dedicato alle donne che hanno combattuto durante la Seconda guerra mondiale

Più informazioni su

Il Salerno Day 2020, in agenda domani sera 9 settembre, sarà dedicato alle donne che hanno combattuto silenziosamente durante la Seconda guerra mondiale e in particolare hanno preso parte, nel settembre del 1943, allo sbarco degli alleati a Maiori. Quella che è passata alla storia come Operation Avalanche. Questa sarà la nona edizione della manifestazione che in via eccezionale si terrà nell’Anfiteatro della Tenuta dei Normanni a Giovi Bottiglieri (per rispettare norme anti-Covid).

Riporta Il Mattino:

Un’edizione, la nona, diversa che delocalizza la storica kermesse pensata dall’indimenticabile Peppe Natella con Eduardo Scotti quando, «una sera di qualche anno fa, seduti in Largo Barbuti decidemmo che proprio in questo slargo avremmo fatto rivivere lo sbarco degli alleati in terra salernitana», ricorda Scotti. L’evento che, nel 1943, conferì a Salerno e alla sua provincia un ruolo centrale nella liberazione dal nazifascismo, ma di cui «non se ne parlava affatto, nonostante la centralità che meritava», commenta il direttore artistico di questo Salerno Day 2020 che in via del tutto eccezionale si terrà nell’Anfiteatro della Tenuta dei Normanni a Giovi Bottiglieri «per garantire maggior spazio agli ospiti in un periodo segnato dal Coronavirus».

A cura Teatro dei Barbuti, Barbuti Festival, Festival delle Colline Mediterranee, Fondazione della Comunità Salernitana, Casa del Contemporaneo e associazione L’Abbraccio Onlus, la celebrazione in una sola serata abbraccerà una serie di micro eventi di teatro, musica, dibattito, fotografie e gastronomia.

Più informazioni su

Commenti

Translate »