Gioi (Salerno), 80enne si toglie la vita. Coltellate al petto

Più informazioni su

Gioi (Salerno). Una terribile vicendia per il piccolo Comune. Un signore di 80 anni si è tolto la vita. Una disperata corsa in ospedale, il ricovero in terapia intensiva ma ogni tentativo dei sanitari dell’ospedale San Luca di Vallo è stato vano, riporta Il Mattino. Troppo gravi le ferite autoinferte. I familiari ieri pomeriggio lo hanno rinvenuto nella cantina di casa con diverse ferite da taglio. Più colpi al petto, ai polsi e alla gola. L’anziano avrebbe fatto diversi tentativi per togliersi la vita.

Quando i familiari lo hanno rinvenuto era in una pozza di sangue. Immediato l’arrivo sul posto dei sanitari del 118. L’anziano è stato trasferito in ambulanza all’ospedale di Vallo. Le sue condizioni sono apparse subito gravi. I sanitari stavano valutando di trasferirlo a Napoli ma purtroppo l’anziano è deceduto poco dopo il suo arrivo al San Luca. A Gioi, presso l’abitazione dell’uomo, sono intervenuti i carabinieri della locale stazione e i militari della Compagnia di Vallo diretti dal Capitano Annarita D’Ambrosio. Nessun dubbio sull’accaduto. È stato un tentativo di suicidio riuscito. L’anziano ha deciso di togliersi la vita e ha ottenuto il suo scopo.

La notizia ha sconvolto la piccola comunità di Gioi Cilento dove l’anziano e la famiglia sono conosciuti da tutti. I familiari e i conoscenti visibilmente sotto choc non riescono a capire il perché del gesto. Alla famiglia il messaggio di cordoglio dell’amministrazione comunale: «Ci uniamo al dolore dei nostri concittadini, e preghiamo per il loro congiunto».

Più informazioni su

Commenti

Translate »