Election day ad Angri con 401 aspiranti consiglieri comunali: 17,21% cittadini al voto alle 12

Più informazioni su

E’ tutto pronto ad Angri per eleggere la nuova amministrazione comunale alla guida del paese. Sono ben 401 gli aspiranti consiglieri comunali, distribuiti in 17 liste per i candidati sindaco: Cosimo Ferraioli – sindaco uscente -, Pasquale Mauti, Alberto Milo, Eugenio Lato e Giuseppe Iozzino.

Al voto per le elezioni comunali, alle ore 12 di oggi, domenica 20 settembre, si registra il 17,21% dei cittadini. 17,27% per le regionali e 17,87% per il referendum.

Ferraioli concorre con cinque liste. Compagini che annoverano gli amministratori uscenti e fedelissimi del primo cittadino. Vediamole tutte nell’articolo di Luigi D’Antuono per La Città di Salerno.

Mauri si presenta con una batteria di sei liste tra le quali spicca il Pd, unico partito nazionale a prendere parte alla competizione. In supporto dell’ex primo cittadino anche gli “ex fedelissimi” di Cosimo Ferraioli. L’ex assessore alle politiche scolastiche Caterina Barba, dopo lo strappo del 2011 e la lunga esperienza nella giunta di Ferraioli, è tornata nel sodalizio di Mauri seguita dal consigliere comunale Luigi D’Antuono. Nella squadra di Mauri gravita anche il gruppo socialista legato ad Enzo Gallo.

Un poker di liste pure per Alberto Milo che ha chiuso la sua campagna elettorale nella centrale piazza Annunziata. Nella coalizione sono presenti gli ex consiglieri Marco De Simone, Luigi Mascolo, Giacomo Sorrentino e Manzo Bonaventura. Milo sarà appoggiato inoltre dal gruppo locale di Fratelli d’Italia che si presentano con la civica “Fratelli di Angri” capeggiata da Armando Lanzione.

Eugenio Lato ha lanciato la sfida ai principali protagonisti con il gruppo di “Stay Angri”.

Stesso discorso per il Movimento 5 Stelle che ha puntato sul giovane professionista Giuseppe Iozzino. I “pentastellati” hanno dovuto fronteggiare la lacerazione interna con i gruppi storici sul territorio che non hanno accolto con favore la decisione dei vertici nazionali.

Gli angresi chiamati al voto saranno 27553, c’è da sfidare il disinteresse della comunità verso la politica accompagnato dalla paura per il Covid-19. I seggi sono stati aperti nel pomeriggio di ieri mettendo in campo tutte le indicazioni arrivate dal governo centrale in merito al distanziamento e all’uso di detergenti. Non ci saranno i termoscanner all’ingresso non sono stati autorizzati dal ministero dell’Interno. Forte anche la rappresentanza

“rosa”. Il sindaco Cosimo Ferraioli può fregiarsi della presenza nella propria coalizione degli assessori Maria D’Aniello e Maria Immacolata D’Aniello, non legate da rapporti di parentela ma dall’appartenenza alla squadra di governo. Maria D’Aniello è candidata tra le fila della civica “Grande Angri” mentre l’assessore all’ambiente Maria Immacolata D’Aniello si schiera con “Noi con Cosimo”. Della pattuglia femminile fa parte anche il presidente del civico consesso Carmen Fattoruso nella lista “Grande Angri” nella quale trova spazio Anna Parlato, componente del consilgio di amministrazione dell’azienda “Angri Eco Servizi”. Sul fronte dell’opposizione torna in campo Mariella Russo, ex assessore alle Politiche sociali.

Luigi D’Antuono

Più informazioni su

Commenti

Translate »