Castellammare di Stabia. Manutenzione lampo per la cassa armonica, ora il restauro

Castellammare di Stabia. Manutenzione lampo per la cassa armonica, ora il restauro. Manutenzione lampo per la cassa armonica, dopo il cedimento di una ringhiera che ha fatto indignare gli stabiesi per lo stato di degrado in cui versa il monumento storico di Castellammare. Gli operai incaricati dal Comune sono intervenuti per sistemare nuovamente la ringhiera e anche per controllare lo stato delle altre parti ammalorate della cassa armonica.

Il rischio che accada di nuovo viste le condizioni in cui versa la struttura c’è tutto, anche se secondo i consiglieri del gruppo Cimmino Sindaco che nella giornata di ieri hanno firmato un nota per elogiare il lavoro svolto dall’amministrazione rispetto al cedimento della ringhiera «i danni sono stati causati da recenti atti vandalici».

Tuttavia, proprio a seguito di questo episodio, il primo cittadino nella giornata di ieri ha chiesto un’accelerata agli uffici comunali per realizzare il restauro della cassa armonica. La giunta ha stanziato i 300mila euro necessari e inserito l’intervento nel piano triennale delle opere pubbliche. Al momento, però, non è nemmeno partita la gara per l’individuazione del progettista. Possibile che nei prossimi giorni, proprio a seguito di un nuovo sollecito da parte del sindaco, possa essere indetta la gara per individuare il professionista a cui affidare l’incarico di preparare un progetto di restauro per la cassa armonica.

Ripristinata, inoltre, anche la passerella pedonale nella zona dell’Anfiteatro in villa comunale. Nei giorni scorsi erano state le foto scattate da alcuni cittadini e pubblicate sui social a far partire l’allarme per la situazione della passerella che era stata completamente divelta e rappresentava anche un pericolo per i cittadini.

La squadra di manutenzione del Comune ha provveduto a ripristinare la passerella, quella sì, danneggiata dai vandali. Non a caso il gruppo Cimmino Sindaco ha voluto nella giornata di ieri lanciare un appello «a restare uniti, tutti insieme, per tutelare la città».

Fonte Metropolis

Commenti

Translate »