Capri-Napoli a nuoto: Silvia Boidi non si ferma dopo la traversata da Salerno a Positano

Aveva già attraversato a nuoto lo Stretto di Messina nel 2010, 3km dalla Sicilia alla Calabria. Poi ancora da Castellammare di Stabia a Sorrento 12km,da Vico Equense a Capri 27 km, da Ischia a Capri, 30km con l’appoggio di una nuotatrice master (13ore), tragitto mai effettuato da altri. Lo scorso 2019 30 km da Salerno a Positano, con correnti contrarie forti, vento e mare mosso a tratti. Silvia ha nuotato per 13 ore. Sempre tutto senza fermarsi e senza mai risalire in barca.

La campionessa quest’anno si ripete e compie un’altra impresa, nuotando da Capri a Napoli, partendo da Punta dell’Arcera nell’Isola Azzurra alle 17:50 del pomeriggio di martedì 15 settembre, per arrivare a Napoli alle 4.20 del mattino dopo: 10 ore e 25 minuti, per 34 km effettivi di nuoto. Un nuoto quasi tutto notturno perché dopo le 20 era buio pesto, ma è stata attentamente seguita da Bikini Diving di Castellammare di Stabia e dalla sua dolce mamma che la segue in ogni traversata.

silvia boidi capri napoli a nuoto
Silvia Boidi abita a Torino ed ha 55 anni. Fin da bambina ha manifestato attitudine al nuoto e all’età di sette anni ha incominciato a frequentare una volta alla settimana la piscina.
Inizialmente si occupava, con i suoi genitori, della gestione di una catena di profumerie, tutte nel Nord Italia, che poi nell’anno 2000 hanno ceduto al gruppo francese LVMH (Sephora).
Pur avendo avuto da sempre la predilezione verso il nuoto il lavoro portava via parecchio tempo e i genitori non avrebbero potuto seguirla in un nuoto a livello agonistico. Per cui per Silvia questo magnifico sport è rimasto un hobby.

Commenti

Translate »