Capri. Lavori edili rumorosi, esplode la protesta dei residenti

Capri. Lavori edili rumorosi, esplode la protesta dei residenti. Lavori rumorosi a Capri, in molti chiedono il rispetto degli orari. Numerose sono le segnalazioni giunte, infatti, con le quali si fa notare come, soprattutto nelle zone lontane dal centro dove le dimore dispongono di più spazio all’aperto da riservare a capanni di attrezzi, piccoli cantieri domestici e laboratori fai da te, ma anche dove esistono aree più ampie da sistemare o ristrutturare, verrebbero effettuate attività anche in giorni e orari espressamente vietati dalle vigenti ordinanze comunali. Sull’argomento è intervenuta l’associazione “Capri in Europa” con il presidente Gaetano Simeoli che ha sollecitato al rispetto delle attuali regole stabilite al Comune di Capri e che in molti casi non consentono lo svolgimento di lavori in momenti nei quali si sarebbero registrati casi di lavori edili rumorosi. Dallo scorso 15 settembre e sino al prossimo 31 ottobre l’ordinanza consente lavori soltanto dalle ore 10 alle 14, mentre il pomeriggio dovrebbe regnare il silenzio. «Sabato e domenica non è possibile mai – aggiunge ancora Gaetano Simeoli invitando tutti al rispetto delle ordinanze – oltre alle multe in caso di reiterate condotte si possono profilare anche estremi penali e di risarcimento del danno». Nessun alibi per coloro i quali vorranno utilizzare in futuro la domenica, visto che secondo l’ordinanza anche nei mesi invernali (dal primo novembre al 31 marzo) il giorno festivo per antonomasia non consente di provocare rumori causati da lavori edili.

Fonte Metropolis

Commenti

Translate »