Referendum Costituzionale - riduzione del numero dei parlamentari
Si
No
50 |
ultimo aggiornamento: - fonte: Ministero dell'Interno
Elezioni Regionali CAMPANIA 2020
Vai allo speciale
ultimo aggiornamento: - fonte: Ministero dell'Interno

Campania, ancora 22 mila alunni senza aula. Si attendono banchi e sedie

Più informazioni su

Regione Campania. Si avvicina l’aperture delle scuole ma intanto 22 mila alunni sarebbero ancora in assenza di aule, banchi e sedie. Lo riporta un’inchiesta del Mattino. Come precisato dall’ordinanza pubblicata la scorsa settimana dal governatore Vincenzo De Luca, la campanella suonerà per tutti il 24 settembre,

Ma l’ultimo dato certo risalente a venerdì scorso, comunicato alla Protezione Civile regionale, parlava di mancanza di aule per 22 mila alunni su una platea scolastica totale di 849.737 studenti per il 2020/2021. Nodo centrale sono le consegne dei 2.013.656 banchi monoposto e di 435.118 sedute innovative, in mancanza dei quali i dirigenti sono costretti a far fare turnazioni agli studenti perché con i banchi doppi non c’è distanziamento.

Senza contare i vuoti di organico con 150mila supplenti ancora da nominare, 20 mila personale Ata da incaricare, i 2.200 direttori dei servizi generali e amministrativi e i 60 mila docenti Covid ancora da assegnare. «In queste condizioni abbiamo ritenuto giusto dare al mondo scolastico altri 10 giorni di tempo caricandoci noi come Regione di un compito che non appartiene alla Regione ma al ministero dell’Istruzione», ha precisato De Luca cha ha voluto rendere obbligatori gli screening del personale scolastico, ha dato risorse ai dirigenti per l’acquisto di termoscanner e ha promesso: «Faremo una battaglia per impedire che i docenti di ruolo siano spostati di centinaia di chilometri».

La Campania avrebbe dovuto ricevere oltre 150 mila banchi e al momento non è arrivato nemmeno il 3%.L’ultimo dato comunicato alla Protezione civile regionale sugli spazi mancanti parlava di 22 mila alunni senza aule, che su 849.737 studenti campani di quest’anno scolastico rappresentano il 2,6%. Si tratta di circa 1.100 classi che non si possono formare se non con pesanti turnazioni o con l’uso della Didattica a distanza sincrona, cioè in contemporanea con la lezione in presenza per il resto della classe.

Fonte: Il Mattino

Più informazioni su

Commenti

Translate »