Campania, Anas: entrano nel vivo le attività di manutenzione programmata sul viadotto “Manocalzati” sulla 227 Appia, Avellino

Più informazioni su

CAMPANIA, ANAS: ENTRANO NEL VIVO LE ATTIVITA’ DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA SUL VIADOTTO ‘MANOCALZATI’ SITUATO SULLA SS7 “APPIA”, IN PROVINCIA DI AVELLINO

·    per un investimento complessivo di circa 2,5 milioni di euro;

·    tempi e modalità d’intervento definiti questa mattina durante un COV in videoconferenza;

·    l’opera scavalca la SS7bis ed è situata in prossimità del casello autostradale della A16 Avellino Est

Sono stati definiti questa mattina durante un Comitato Operativo per la Viabilità, presieduto dalla Prefettura di Avellino – con la partecipazione di Anas, delle Autorità ed Enti locali e delle Forze dell’Ordine – tempi e modalità dei lavori di manutenzione straordinaria sul viadotto ‘Manocalzati’ situato nell’omonimo territorio comunale, in provincia di Avellino, al km 307,840 della strada statale 7 “Appia” itinerario ‘Ofantina’.

L’opera scavalca la SS7bis “di Terra di Lavoro”, in prossimità del casello autostradale della A16 Avellino Est.

Durante il COV, Anas ha illustrato le modalità di esecuzione dei lavori – dell’importo complessivo di circa 2,5 milioni di euro, che saranno eseguiti dall’Associazione Temporanea d’Imprese con Mandataria Fortuna Costruzioni Generali Srl con sede in Pontecagnano Faiano (SA) –  che consisteranno, principalmente, nella sostituzione dell’impalcato (demolizione di quello attuale e realizzazione e varo di un nuovo impalcato in acciaio corten) e nel risanamento corticale delle strutture in calcestruzzo armato; contestualmente, verranno adeguate le barriere di sicurezza con rifacimento della pavimentazione stradale e dei giunti di dilatazione lungo l’intero svincolo.

Attualmente, in considerazione della necessità di eseguire l’intervento, sul viadotto vige il divieto di transito per mezzi pesanti superiori a 3,5 tonnellate.

Secondo quanto definito quest’oggi i lavori si svolgeranno per fasi: a partire dal prossimo martedì 8 settembre, le attività entreranno nel vivo con la prima fase, attraverso l’istituzione del restringimento della tratta di carreggiata della SS7bis, che sottopassa il viadotto, in entrambe le direzioni.

Nella seconda fase – per permettere le attività di demolizione e ricostruzione dell’impalcato viadotto – verrà attivata l’interdizione totale al transito sia della infrastruttura sulla SS7 “Appia” che della strada che la sottopassa; prima della concretizzazione di tale fase, verrà convocato un nuovo COV per confermare i percorsi alternativi (già sostanzialmente individuati).

Più informazioni su

Commenti

Translate »