Campania, 180 nuovi contagi: 19enne di Castellammare in terapia intensiva

Nella lotta tra catastrofisti e negazionisti ciò che contano continuano ad essere i numeri, come racconta Vincenzo Lamberti in questo articolo per Metropolis.

Al Covid Hospital di Boscotrecase sono 13 i ricoveri da quanto, la settimana scorsa, a causa del boom di contagi è stata decisa la riconversione dell’ospedale di Bosco in centro attrezzato anti-Covid. Di questi tredici, però, preoccupa il fatto che un 19enne, originario di Castellammare, sia stato ricoverato in terapia intensiva. Problemi respiratori, in un quadro patologico serio ma non gravissimo hanno determinato la necessità di un ricovero che è il primo dopo il lunghissimo periodo di lockdown. I contagi, in Campania, continuano a salire. In 24 ore 180 positivi di cui 73 casi di rientro o connessi a precedenti positivi da rientro su 7.482 tamponi. Ma, a Napoli, si conta anche un decesso. Sono questi i dati del bollettino dell’Unità di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologia da Covid-19 in Campania. Il totale dei positivi è di 8.760 unità; quello dei tamponi è di 481.767 , mentre i guariti del giorno sono 31. Un dato che sembra rispecchiare anche quello complessivo dell’Italia in cui l’epidemia è in ripresa anche se non preoccupa in maniera particolare.

Crescono, nella settimana tra il 2 e l’8 settembre, i nuovi casi in Italia, e aumentano anche i pazienti ricoverati con sintomi, quelli in terapia intensiva e i decessi. Lo registra il bollettino settimanale della Fondazione Gimbe. Rispetto alla precedente, nella settimana presa in considerazione si è registrato un incremento dei nuovi casi (9.964 vs 9.015) e dei casi attualmente positivi (33.789 vs 26.754). Aumentano anche i pazienti ricoverati con sintomi (1.760 vs 1.380), quelli in terapia intensiva (143 vs 107) e i decessi (72 vs 46). “Nell’ultima settimana – afferma Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione – crescono i nuovi casi e, soprattutto, le persone attualmente positive, sia per l’incremento dei casi testati, sia per il costante aumento del rapporto positivi/casi testati. Si consolida inoltre il trend in aumento delle ospedalizzazioni con sintomi e dei pazienti in terapia intensiva. Sono tutti segnali che, guardando a quello che sta accadendo Oltralpe, impongono di mantenere molto alta l’attenzione”. I nuovi casi, sottolinea il rapporto, sono prevalentemente autoctoni, in parte da rientro di vacanzieri e, in misura nettamente minore, di importazione da stranieri. Infatti, da 1.408 nuovi casi riportati nella settimana 15-21 luglio siamo passati a 9.964 nuovi casi di quella 2-8 settembre, con un incremento del rapporto positivi/casi testati dallo 0,8% al 2,4%. Intanto i numeri in provincia salgono. Il sindaco di Santa Maria la Carità ha annunciato due nuovi casi: “I contagiati fanno parte di uno stesso focolaio, in quanto si tratta di due coniugi che si sono sottoposti al controllo dopo essere tornati da un viaggio”. Anche Castellammare conta altri due nuovi positivi: “Una 59enne di origini ucraine, che si è sottoposta al tampone all’aeroporto di Capodichino ed un 41enne sono positivi”.

A Sorrento, inoltre, il sindaco ha annunciato un nuovo caso positivo. Tira un sospiro di sollievo Massimo Coppola, candidato a sindaco risultato negativo, mentre si attende l’esito per Francesco Gargiulo, un altro in corsa per il Comune di Sorrento, che attende ancora l’esito del tampone e e che per qusto minaccia un esposto in procura sulla lentezza degli esiti.

Commenti

Translate »