Calcio, tifosi della Roma contro Morgan De Sanctis: “Dal passato non hai imparato, da noi ancora più schifato”

Più informazioni su

E’ una vera e propria battaglia quella dei tifosi della Roma che, ancora una volta, hanno preso di mira l’ex portiere del Napoli ed attuale dirigente giallorosso, Morgan De Sanctis. Ieri notte, infatti, sono apparsi due striscioni, uno a Trigoria e un altro all’Eur, che recitano: “Gli anni passano, le denunce aumentano”. Il primo episodio che ha incrinato i rapporti tra le due parti risale al 19 marzo 2015 quando la Roma fu eliminata in Europa League dalla Fiorentina e i tifosi della curva sud non la presero bene, attuando dunque delle accese proteste contro i giocatori e la società. Ascoltato dalla polizia, De Sanctis si rivoltò contro questo atteggiamento creado le ire dei supporters giallorossi. Il secondo episodio, invece, è recente e riguarda il “caso Diawara”. Il giocatore, inserito probabilmente per un errore di superficialità, nella lista degli under 22, nonostante avesse compiuto 23 anni, ha causato la sconfitta a tavolino per 3-0 della Roma contro il Verona. A tal proposito si è espresso l’influencer laziale Damiano detto “Er Faina”, il quale ha sottolineato pubblicamente che la responsabilità sulla errata compilazione del modulo sarebbe tutta di Morgan De Sanctis. Quest’ultimo, dunque, in una nota ha dichiarato di: “aver conferito incarico ai suoi legali di fiducia di intraprendere ogni doverosa iniziativa giudiziaria, a tutela della propria immagine personale, onorabilità e dignità professionale”. 

rivolta tifosi roma

 

Più informazioni su

Commenti

Translate »