AUTUNNO 2020: La “Stagione arancione” tra umori nuovi e antichi

Quest’anno si è dimostrato indubbiamente sconvolgente. Non c’è dubbio: Dell’ultimo inverno, della primavera solitaria e dell’estate incerta avremo forti ricordi di Fede e di Paura.
Oggi, 22 Settembre, inizia la stagione autunnale e mai come stavolta lo scorrere del tempo ci sembra importante!
L’equinozio d’autunno segna la fine dell’estate e l’inizio della stagione successiva per l’emisfero boreale, mentre nell’emisfero australe inizia la primavera. Proprio per non dimenticarci che questo Pianeta è così variegato e inarrestabile: Mentre la Natura rallenta, altrove rinasce.
La differenza tra anno solare e anno siderale fa sì che questo appuntamento si alterni tra 22 e 23 Settembre.
In un momento preciso il Sole si trova sulla verticale dell’equatore, allo zenit, e tanti miti si raccontano per l’equinozio d’autunno, appunto e per quello di primavera.

È innegabile che l’Autunno 2020 porti timore a chi vive di turismo. La Costiera Amalfitana, in teoria, vivrá un flusso di ospiti minore e in ognuno di noi nasce una questione: Cos’è che ci aiuterá? La “pace”, la lontananza dal prossimo, l’economia rallentata, oppure il contatto, la rinascita immediata?
Questa stagione un po’ ci rilassa e un po’ ci fa terribilmente paura. Alle foglie che cadono, agli odori e colori antichi daremo un’interpretazione nuova.
Abbiamo perso la prudenza durante l’Estate? Abbiamo avuto Fede o incoscienza? Paura o Speranza?
L’augurio migliore per tutti è che questi nuovi mesi ci portino stabilità e non stasi, chiarezza prima di tutto.
Buona stagione a noi!

Commenti

Translate »