Quantcast

Attenzione alla truffa del “falso nipote” anche in costa d’Amalfi: 83enne di Scala raggirata

Non solo in penisola sorrentina a Massa Lubrense, ma anche la costiera amalfitana con Scala. Il fenomeno della truffa del “falso nipote” sta impazzando velocemente su tutto il territorio, e non possiamo far altro che allertare tutti i cittadini – in particolare i più anziani – a prestare la massima attenzione.

L’ultimo episodio, del quale si parla su ogni sito web e social, riguarda una donna 83enne residente a San Pietro, a Scala. L’anziana ha ingenuamente creduto alla storia raccontata dai malviventi, secondo i quali un suo nipote in necessità di denaro, avrebbe mandato un uomo a ritirare alcune migliaia di euro dalla povera vittima. I truffatori sono dunque riusciti a raggirare la povera donna, sottraendole 2500 euro e oggetti preziosi, per poi darsela a gambe lasciando il paese.

Intanto indagano i carabinieri della stazione di Ravello, nel tentativo di acquisire le immagini delle telecamere di videosorveglianza limitrofe.

Invitiamo tutti gli anziani a NON FIDARSI di coloro che si spacciano per falsi nipoti telefonicamente e NON APRIRE LA PORTA agli sconosciuti.

Commenti

Translate »