Referendum Costituzionale - riduzione del numero dei parlamentari
Si
No
50 |
ultimo aggiornamento: - fonte: Ministero dell'Interno
Elezioni Regionali CAMPANIA 2020
Vai allo speciale
ultimo aggiornamento: - fonte: Ministero dell'Interno

SORRENTO. I FERRAGOSTI CHE FURONO

Che cosa era il Ferragosto e cosa si faceva a Sorrento nella prima metà del ‘900 ? Attraverso una antologia di recensioni estratte da vari volumi, che parlano di Ferragosto a Sorrento, si ricava un acquerello di vita cittadina. Giornate in cui , per offrire ai turisti , qualche cosa di diverso, si tenevano gare podistiche e di canottaggio nazionali, cene di gala al lume di candela, addirittura il teatro tasso, rimosse le sedute, diventava il ballo dei canottieri, nel teatro all’aperto opere del Tasso.  Siamo ai tempi in cui il podestà di Sorrento, la grande Sorrento, era il Duca giovanni di Serracapriola o il Conte Garzilli. Questi brani non vogliono essere struggente nostalgia di tempi andati, ma il diverso modo di porgersi e accogliere i Turisti dell’epoca, ‘e signur, come si soleva dire tra il popolo.

La predilezione degli inglesi per Sorrento fu confermata con

una cerimonia particolare svoltasi in pieno Ferragosto all’Hotel

Belair: fu premiata miss Marjorie Prescott, da 25 anni a Sonento,

ogni anno ed allo stesso albergo. 1990

 

Nell’attività agonistica disciplinata dai vari organismi federali,

Sorrento ha vissuto in questo sessantennio numerose iniziative

promosse al di fuori dell’ambito d’istituto. Non si possono dimenticru

  • e i campionati diocesani di calcio organizzati dali’ Azione

Cattolica e, poi, dal C. S.I. o anche da altre organismi, le gare

di nuoto presso i vari stabilimenti balneari, la “Settimana di Ferragosto”

del 195 1 , i giri podistici o ciclistici e tante altre prove

che hanno impegnato i giovani sorrentini, nella considerazione

dell’alto valore sociale dell’attività agonistica, medicina essenziale

e decisiva per mantenere i giovani lontani dalle deviazioni

dell’epoca moderna.

Spesso alla gare di nuoto si accoppiavano quelle delle barche

e dei “sandolini”,come a Ferragosto si svolgevano quelle

di vela, con equipaggi napoletani, organizzate dalla sezione

sorrentina del Circolo Italia e, nella serata del 1 5 Agosto al

Teatro Tasso (Libero dalle sedie) era organizzato il “ballo dei

Canottieri” con la premiazione. Proprio per tale tradizione,

negli anni Cinquanta, furono assegnati a Sorrento i Campionati

di mare di Canottaggio (che si svolsero

 

A parte le varie iniziative, svolte nei decenni di attività,

come concerti, le famose regate di Ferragosto ed il ballo dei

partecipanti, sovvenzioni ad iniziative varie, una cura particolare

fu data alla creazione del Circolo dei Forestieri, finalizzato

ad offrire agli ospiti della città l ‘occasione di incontrarsi, di

trascorre ore serene, ascoltare della musica e divertirsi. Questa

iniziativa fu frutto della lungimiranza del primo Podestà della

“grande” Sorrento, Duca Giovanni di Serracapriola, che ne

cercò l’impostazione e dell’entusiasmo del terzo Podestà, Conte

Francesco Garzilli, che ne fu il concreto realizzatore.

 

La serata di Ferragosto si festeggiava con il ricevimento coi fiocchi al Grand

Hotel Excelsior Vittoria. La solenne eleganza, le pareti decorate da maestri del

secolo scorso ma anche da Richard Kerr, la piscina disegnata da Colin Gold, gli

affreschi nella suite Pompei da Robert O’ Dea, la nuova beauty farm sistemata

nella serra con grazia e gusto da Lidia Fiorentino (e suo marito Luca proprietario)· sono

stati la cornice …..

 

Le manifestazioni mondane

Ricordiamo, intanto, che le rappresentazioni tassiane

coincidono con la brillante serie di manifestazioni mondane

che anche quest’anno si organizzano al fine di rendere

gradito, divertente e ricco di attrattive di soggiorno a

Sorrento per la festa del Ferragosto.

Questo ciclo di manifestazioni è organizzato dalla benemerita

sezione alltonoma e sarà iniziato con un elegante

ballo, sabato sera 12 corr. a Villa Correale. domani domenica

avranno luogo le regate a vela, bandite dal R.C.

Canottieri «Italia», libera a tutti, e vi vedremo una numerosa

partecipazione femminile. Nel tardo pomeriggio, alle

ore 18, rappresentazione dell’«Arninta» e alle 21 ballo al

Teatro Tasso. Lunedl 14 anche sarà, viceversa dedicata alle

pittoresche spiagge di Sorrento nella mattinata, ed a incomparabili

gite nel pomeriggio.

Martedl, quindici, Ferragosto grande giornata mondana

e sportiva: le regate del R.C.C. «Italia» sono riservate ad

equipaggi di signore e, alle 21, al Teatro Estivo ha luogo la

tradizione grande cerimonia per la premiazione, seguita da

un sontuoso ballo, cui concorreranno tutto il gran pubblico

della colonia cosmopolita, gli ospiti di Sorrento per il

Ferragosto ed un brillante pubblico mondano e di appassionati

che senza dubbio affollerà Sorrento

 

ESPOSITO FERDINANDO(Quattro stagioni)

Un’altra famiglia Esposito che vogliamo ricordare è quella che aveva per capostipite

Ferdinando. Questi ebbe sette figli, di cui due maschi(Antonio e Salvatore) e cinque

femmine(Maria, Angelina, Immacolata, Elena e Assunta).

Ferdinando era un marinaio di vecchia tempra, caratterialmente rude e autoritario.

Possedeva alcune lance a vela. l figli divennero abili maestri d’ascia e costruivano principalmente

lance, sia a vela che a remi, nel loro cantiere ubicato dietro al molo, al civico

  1. 47, dove attualmente c’è il ristorante Ghibli.

La lancia più famosa, tutt’ora esistente, è l’z4ngelina, lunga m. 6,10, costruita nel 1927,

leggera e stellata, tanto da risultare sempre tra le prime nelle regate che si disputavano

ogni anno a ferragosto tra i marinai di Marina Piccola.

Verso la fine degli anni ’80, grazie all’impegno ed alla maestria di alcuni appassionati,

fu riarmata come un tempo, a vela latina, e da allora ha partecipato a diverse com

Commenti

Translate »