Ravello Festival, a Villa Rufolo Asher Fisch e Stefanie Irányi omaggiano Richard Wagner

Un pianoforte che si staglia sul mare della Costiera Amalfitana e una voce soave che riempie il “giardino di Klingsor” di note scritte da Richard Wagner. Questa la suggestione vissuta in Villa Rufolo con Asher Fisch uno degli interpreti wagneriani più raffinati dei nostri tempi e Stefanie Irányi, mezzosoprano tedesco che spazia dal barocco al tardo romantico e che con l’interpretazione dei 5 Gedichte für eine Frauenstimme conferma a Ravello quello che scrisse di lei il quotidiano israeliano Haaretz qualche tempo fa in occasione della rappresentazione dei “Wesendonck-Lieder” di Wagner in Israele: “… Stefanie Irányi è una cantante meravigliosa. È puro piacere ascoltarla. Ogni sillaba sembra espressamente progettata per la sua voce melodiosa e la sua musicalità naturale … “.

Ravello Festival, a Villa Rufolo Asher Fisch e Stefanie Irányi omaggiano Richard Wagner

Al Ravello Festival la Irányi strappa applausi e convince in questo concerto che, nelle intenzioni del direttore artistico Alessio Vlad, voleva essere, ed è stato, un omaggio intimo al nume tutelare del Festival.
Asher Fish, di ritorno a Ravello dopo l’ultima apparizione come direttore d’orchestra datata 2008, passa da Listz a Wagner con una naturalezza davvero sorprendente. Una serata di grande musica seguita da una platea gremita e attenta. Tra gli ospiti lo scrittore Diego De Silva e Mr. Frederick Vreeland, già Operation Chief della CIA in Europa e già Ambasciatore USA in Marocco. (Foto Pino Izzo)

Ravello Festival, a Villa Rufolo Asher Fisch e Stefanie Irányi omaggiano Richard Wagner

Commenti

Translate »